menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ambulanza soccorre il ragazzo del Renate rimasto a terra dopo uno scontro di gioco

L'ambulanza soccorre il ragazzo del Renate rimasto a terra dopo uno scontro di gioco

Stefano Gatti: «Allibito dalla sentenza. Sono stato io a chiamare l'ambulanza per soccorrere il ragazzo a terra»

Il presidente onorario non potrà assistere alle partite per 6 mesi

Ha scosso - e non poco - la vicenda di mercoledì pomeriggio con la squalifica di 6 mesi del presidente Stefano Gatti da parte della Figc. Il presidente onorario dei biancorossi, secondo il Tribunale Federale, è accusato di “aver aizzato alcuni supporter del Piacenza contro i genitori dei giocatori del Renate durante una partita del campionato Berretti al campo Bertocchi lo scorso autunno”.
 
Chiaramente il numero uno di via Gorra non ci sta e ha promesso di difendersi seguito dall’avvocato Di Cintio: «Non ho commesso nessuno dei fatti che mi sono stati contestati dalla Figc. Rimango allibito e amareggiato davanti a una sentenza del genere che lede la mia onorabilità e la correttezza del mio operato. Aggiungo una cosa, sono stato io a prodigarmi per chiamare l’ambulanza quando ho visto un ragazzo del Renate a terra dolorante dopo uno scontro di gioco. L’ambulanza non poteva entrare in campo, ho dato io, sotto la mia responsabilità, il permesso di entrare per soccorre il giovane e più di una volta ho chiamato il Pronto Soccorso per accertarmi che il ragazzo stesse bene».

Da notare, infine, un errore grossolano nel dispositivo della Figc a pagina 3 in cui, in altra sentenza che riguarda altri fatti che coinvolgono società diverse e persone differenti, una di questa (Gianni Paris, presidente dell’Avezzano, società di Serie D) viene confusa con il presidente onorario Stefano Gatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento