menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jacopo Silva in azione con la maglia del Pro. Dopo tre stagioni torna al Piacenza (foto Spreafico-Ostelli)

Jacopo Silva in azione con la maglia del Pro. Dopo tre stagioni torna al Piacenza (foto Spreafico-Ostelli)

Silva: «Convinto dal progetto Piacenza». Il mercato

Breve pit stop di qualche giorno in casa Piacenza, dopo una settimana iniziata con un tris d'assi che ha posto le basi per la squadra del futuro. Il direttore sportivo Massimo Cerri tra lunedì e mercoledì ha concluso le prime tre importanti...

Breve pit stop di qualche giorno in casa Piacenza, dopo una settimana iniziata con un tris d'assi che ha posto le basi per la squadra del futuro. Il direttore sportivo Massimo Cerri tra lunedì e mercoledì ha concluso le prime tre importanti trattative con il tecnico Arnaldo Franzini - una garanzia per la panchina - e i suoi due colonnelli, Luca Matteassi e Jacopo Silva. Acquisti passati in secondo piano a causa della telenovela sulla fusione e al "caso Volpe", vicende che hanno fatto molto rumore, ma l'arrivo dei tre uomini che hanno fatto le fortune del Pro Piacenza è la prova che per la prossima stagione i fratelli Marco e Stefano Gatti sono intenzionati ad allestire un Piacenza più forte che mai, con l'obiettivo fissato alla tanto agognata promozione in Lega Pro.

AMBIZIONE - «Al Pro Piacenza ho passato tre anni fantastici - sono le prime parole del neoacquisto Jacopo Silva, uno dei migliori difensori della stagione in Lega Pro - compiendo imprese incredibili, tuttavia avevo voglia di nuove sfide. Il Piacenza ha un obiettivo, quello di vincere la Serie D, c'è un ambiente caldo ma molto stimolate per un giocatore e poi il mio è un ritorno nella casa biancorossa». Ritorno che segna però una salto all'indietro di categoria. «Non importa - spiega Silva - perché mi ha colpito la voglia dei presidenti Gatti di tornare in alto e mi hanno prospettato un progetto ambizioso, non nascondo infine che la decisione di prendere mister Franzini ha inciso sulla mia scelta. Come mi vedrete? Ormai penso che la metamorfosi sia completa - dice ridendo - e mi sento un difensore a tutti gli effetti».

MERCATO - Le due priorità ora sono l'attaccante e i giovani. Nel primo caso Cristian Longobardi è in cima alla lista delle preferenze di Franzini, non sarà facile arrivare al cannoniere del Sestri, per farlo bisogna battere la concorrenza della Lucchese ma l'operazione rimane comunque fattibile. Meno abbordabile invece la strada che porta a Manuel Pera, al momento la distanza tra domanda e offerta è davvero ampia e l'affare si può concludere solamente se il giocatore riduce le notevoli pretese economiche. Attenzione infine a Bignotti (Castiglione) che potrebbe essere un ottimo jolly d'attacco insieme a Lisi. A centrocampo si allontana la pista Rubbo, nel mezzo si giocherebbe con un giovane (Saber, se l'Entella conferma il prestito) e un regista (contattato Selvatico ma non è la prima scelta), perciò al loro fianco si punta a un giocatore più di quantità che di qualità e Rubbo non risponde a questi requisiti. Il sogno del presidente Marco Gatti qui è Nicola Mingazzini (35 anni), quest'anno alla Lucchese, con 50 presenze in Serie A tra Bologna e Atalanta e oltre 150 in Serie B. In difesa si è liberato Davide Sentinelli del Padova, giocatore di grande esperienza (sei promozioni negli ultimi otto anni). Sono state infine avviate le trattative per i rinnovi del difensore Ruffini e dell'esterno Francesco Lisi.


MOVIMENTI - Giocatori svincolati dal Piacenza: Volpe, Mauri, Colicchio, Di Graci, Tarolli (fine prestito) Di Maio, Cifarelli, Zagnoni, Orlandi, Corso, Montanari, Girometta, Tiboni, Bertazzoli, Delfanti, Saber (fine prestito). Nuovi acquisti: Franzini (allenatore), Matteassi, Silva. Trattative per i rinnovi: Ruffini, Saber, Lisi, Tarantino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento