menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Franzini: «Ottime risposte dal modulo». Marco Gatti: «Stufo delle critiche». Pagelle

Il presidente rispedisce al mittente le critiche al mister. «Franzini è il nostro valore aggiunto e sarei disposto a fargli un contratto di dieci anni». Bini: «Contento della prestazione». Pazienza: «Ci è mancato lo spunto, pareggio giusto»

Un punto per ripartire, meglio ancora se conquistato contro una di quelle che sulla carta è una corazzata della serie C. «E’ stata una grande partita del Piacenza», attacca mister Arnaldo Franzini in conferenza stampa, «ricordiamoci di chi affrontavamo: nei quattro cambi che hanno fatto c’è dentro tutto». Di solito non lo fa, ma Franzini stavolta fa due elogi in particolare: «Faccio i complimenti a Nobile e Bini, perché non era facile rientrare e disputare una buona partita come hanno fatto». La sorpresa è stata il 4-3-3: «E’ una soluzione che verrà riproposta, oltre tutto non è un mistero che è la soluzione tattica che preferisco, quindi mi fa piacere sapere di poter adottare anche questo modulo». Il mister non ha fatto cambi, una situazione che non si vede di frequente: «Non vedevo il motivo di cambiare, perché la squadra reggeva così come la giusta distanza tra i reparti». 

MARCO GATTI: FRANZINI NON SI TOCCA. Il presidente Marco Gatti invece risponde a qualche malumore del pubblico piacentino nei confronti di Franzini. «Il nostro mister ha ancora due anni di contratto con noi, non è mai e poi mai stato messo in discussione, mai lo sarà e siamo tutti quanti convinti che sia il nostro valore aggiunto. In due anni ha dato delle soddisfazioni enormi, in Serie D ha stravinto il campionato con il record storico di punti e lo scorso anno ci ha fatto disputare un campionato oltre ogni aspettativa. Quest’anno siamo in linea con gli obiettivi, cioè centrare i playoff, questo deve essere molto chiaro a tutti quanti, non dobbiamo vincere il campionato. Oggi abbiamo giocato contro una squadra, il Pisa, che ha inserito quattro giocatori che da soli costano come un terzo del nostro bilancio. Infine - chiude il presidente - noi stiamo facendo bene, abbiamo cambiato molto e i giocatori arrivati hanno bisogno di tempo per inserirsi. Ieri ho firmato il bilancio della passata stagione, il Piacenza è una società sanissima e direi che non è poco in un periodo in cui ci sono piazze, anche più importanti di noi, che prendono punti di penalizzazione o rischiano di fallire». 

Un pareggio che soddisfa anche il presidente onorario Stefano Gatti: «Avevo una paura tremenda di questa partita», commenta a caldo il dirigente, «invece abbiamo disputato una buona gara, contro una squadra di cui conosciamo tutti il valore: credo che il pareggio sia giusto, anche se è il loro portiere ad aver fatto la parata più importante». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento