Questo sito contribuisce all'audience di

Serie C - È notte fonda al Garilli, il Piacenza non riesce a superare l'Arzignano (0-0)

I biancorossi giocano una delle più brutte partite della stagione e non riescono a trovare la via del gol, rischiando di subirlo in più occasioni. Fischi del pubblico al termine della gara.

Mazda cx30 nuova-2A livello di prestazione era difficile fare peggio di così per il Piacenza, bloccato in casa sullo 0-0 da un Arzignano capace di difendersi con ordine e peraltro più volte vicino al gol. Doveva essere la partita giusta per ripartire in casa emiliana dopo il ko contro la Triestina e invece ne è uscita una prestazione grigia, esitante e in fin dei conti inconsistente di quasi tutti i biancorossi. La squadra di Franzini è parsa scollata, incapace di sollevarsi da un ritmo compassato e con poche idee. Al punto che il suo prodotto offensivo si è limitato a cercare come un disco rotto cross dagli esterni e  qualche iniziativa individuale. Troppo poco in rapporto a quello che il Piacenza ha dimostrato di saper fare nel corso della stagione, anche se solo a tratti. Insomma, se con la Triestina avevano inciso innanzitutto gli episodi avversi, questa sera è mancato un po’ tutto ai biancorossi. Per la reazione bisogna dunque rimandare alla partita di Fermo, domenica prossima, che sarà da affrontare con le assenze per squalifica di Pergreffi (ammonito, era diffidato) e Della Latta (espulso nel finale). Rimane il fatto che di tempo ormai non ce n’è più: perché ora la distanza dal terzo posto, il primo di quelli interessanti in ottica play off, è di ben nove lunghezze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PICCOLO TURN OVER. Arnaldo Franzini, contestato in settimana e alla sua 202esima panchina biancorossa, secondo solo a Cagni e Rota nella classifica delle presenze, deve vincere per rinsaldare la sua panchina. Lo deve fare dosando le forze in vista della trasferta di Fermo che sarà la terza partita in una settimana. Così lascia panchina Corradi per giocarsi la carta Nicco e getta nuovamente nella mischia Sestu al posto di Polidori. Di fronte c’è un Arzignano nei bassifondi della classifica, ma comunque molto temibile in trasferta (le uniche 4 vittorie le hanno conquistate lontano da Vicenza).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata nei Gironi A, B e C

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento