rotate-mobile
Piacenza Calcio

Scazzola: «Queste sono partite che ti lasciano l'amaro in bocca». Pagelle: Cesarini e Nava due garanzie

Male Dubickas e Raicevic quando entrano, Scazzola toglie "Il Mago" e si spegne la luce. Suljic e Bobb entrano in squalificano, Castiglia ha preso una botta alla caviglia. Per mercoledì c'è il centrocampo di nuovo in emergenza

Tra i migliori in campo anche il difensore Riccardo Nava. “Dopo un partita così bisogna parlare di due punti persi”, dice il difensore in sala interviste. “Abbiamo avuto tre o quattro occasioni limpide, rischiando poco o niente. Forse in un’occasione, su un cross a un quarto d’ora dalla fine. Però dobbiamo parlare anche di demeriti nostri, perché anche se fai bene alla fine l’importante è concretizzare”. Al di là di tutto però adesso sembra godere di una buona condizione fisica. “Ci siamo consolidati nel girone di ritorno. Abbiamo fatto molti risultati utili, intervallati solo da una settimana brutta dove abbiamo perso tre gare. Ultimamente stiamo cercando di imporre sempre il nostro gioco e da adesso alla fine siamo attesi da sette finali”.

Il Piacenza può ambire a conquistarsi una posizione migliore in griglia playoff? “Mancano sette partite, sono tantissime in un campionato, e gli obiettivi possono cambiare di giornata in giornata. Se oggi avessimo vinto avremmo recuperato un po’ di gap dalla Pro Vercelli. All’inizio della stagione l’obiettivo era di entrare nei playoff, non era importante come. Ma è chiaro che ci piacerebbe farli nella migliore posizione possibile”.

Le pagelle

Tintori 6: deve compiere pochi interventi, ma quando serve c’è ed è sicuro.

Parisi 6: nel primo tempo rimane prudente e spinge poco. Nella ripresa invece molla la briglia con un paio di sortite molto generose, purtroppo però non riesce a pescare l’assist giusto.

Nava 6,5: altra partita impeccabile, con zero errori e, anzi, almeno un intervento in grado di salvare i suoi compagni dalla sconfitta.

Marchi 6: la squadra non incassa gol per la seconda giornata di fila. Lui è tornato sui suoi livelli, con prestazioni accorte e molto concrete.

Giordano 6,5: a un certo punto, nel secondo tempo, è bravissimo a salvare una situazione pericolosa con un bell’intervento difensivo. Si fa vedere anche in avanti, pur non riuscendo quasi mai a trovare il cross con il giro giusto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scazzola: «Queste sono partite che ti lasciano l'amaro in bocca». Pagelle: Cesarini e Nava due garanzie

SportPiacenza è in caricamento