Lunedì, 15 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Scazzola: «Le critiche? Per la situazione in cui siamo ci stanno». Accardi: «Il gruppo c'è». Pagelle

Il tecnico: «L’errore, che ci trasciniamo anche da un po’ di tempo, è quello di non riuscire a gestire gli spazi che ci vengono offerti dagli avversari per le ripartenze». Il difensore ex Palermo al primo gol nei pro: «La classifica? La guardiamo, se ne esce solo lavorando». Pagelle: centrocampo ancora da incubo

«Le critiche dei tifosi? Per la situazione di classifica in cui stiamo ci stanno». Chiude così il post gara Cristiano Scazzola che prima ha analizzato il pareggio ottenuto contro la Pro Vercelli.
«A conti fatti era una partita che potevamo vincere e che abbiamo anche rischiato di perdere, aperta ed equilibrata contro un avversario difficile costruito per stare in un’altra posizione di classifica. La prima mezz’ora la squadra sinceramente mi è piaciuta, poi la Pro Vercelli è cresciuta ed è diventava una gara “sporca” dove nella ripresa siamo andati a tratti, senza troppa continuità. L’errore, che ci trasciniamo anche da un po’ di tempo, è quello di non riuscire a gestire gli spazi che ci vengono offerti dagli avversari. Una volta sbloccata è vero che siamo arretrati, la Pro Vercelli però ha lasciato margine per ripartire e lì dovevamo essere più incisivi».
Piacenza comunque che rimane ancora malato oppure è sulla via della guarigione? Le partite sono sempre meno e in fondo ora la classifica va guardata.
«Più che convalescente o sulla via della guarigione ho visto una squadra che ha messo sul campo l’atteggiamento giusto, che avevo chiesto in settimana, dopodiché in una partita del genere bisogna saper sfruttare gli episodi e non l’abbiamo fatto, questo è un altro punto su cui occorre crescere».

Al primo gol nei professionisti il difensore Accardi. «Sono contento per questa prima rete nei pro e sono felice di averla fatta con questa maglia, tuttavia avrei preferito non segnare ma vincere la partita. In fondo è stata una gara aperta, dispiace perché certi episodi ci penalizzano sempre, come nel finale quando hanno fischiato il fuorigioco sulla ripartenza di Morra, offside che non c’era. Quella era una potenziale occasione, però abbiamo messo in campo spirito e sacrificio. La classifica? Sarei disonesto a dire che non la guardiamo, la verità è che i conti li stiamo facendo anche noi però conoscono una sola ricetta per uscire da questo momento: lavorare a trecentosessanta gradi sul piano fisico, tattico e mentale. Il nostro punto di forza è lo spogliatoio, in molti altri posti in una situazione del genere si sarebbe sfaldato, noi invece siamo uniti, il gruppo c’è, è presente, e non ha voglia di mollare mezzo centimetro».

Le pagelle

Nocchi 7: compie un mezzo miracolo nel primo tempo coi piedi, poi è bravo su Laribi e si ripete poco dopo con l’aiuto della traversa. In generale dà sicurezza al reparto.

Accardi 6.5: nel primo tempo compie un recupero spettacolare nella gara di velocità con Clemente, nella ripresa è bravo a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto per il gol.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Scazzola: «Le critiche? Per la situazione in cui siamo ci stanno». Accardi: «Il gruppo c'è». Pagelle
SportPiacenza è in caricamento