rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Piacenza Calcio

Scazzola lancia il Piacenza: «Salvezza quasi centrata, ora mettiamo nel mirino i playoff»

Biancorossi in campo domenica al Garilli (ore 14.30) contro la Pro Vercelli. Distorsione alla caviglia per Dubickas, sarà convocato ma non potrà giocare. Davanti rientra Cesarini in coppia con Rabbi. Il tecnico: «Entriamo nel rush finale, adesso i punti pesano e dobbiamo pensare una partita alla volta»

C’è un pizzico di sereno in più sul fronte degli infortunati. Il Piacenza che sta preparando la sfida di domenica al Garilli contro la Pro Vercelli (ore 14.30) ha infatti migliorato la situazione nel reparto offensivo perché Cesarini rientra dal doppio turno di squalifica e quindi potrà tornare a far da spalla a Rabbi, mentre Raicevic è decisamente migliorato e può giocare almeno un tempo. L’unica assenza è legata a Dubickas, la distorsione alla caviglia non ne permette l’impiego sebbene sarà regolarmente convocato. Davanti dall'inizio giocheranno Rabbi e Cesarini, dietro non dovrebbe cambiare nulla rispetto alle ultime uscite con la coppia consolidata Castiglia-Suljic a centrocampo e la cerniera Marchi-Nava in difesa.

Il tecnico Scazzola in mattinata ha fatto il punto della situazione ed è partito dal momento nel campionato. «Mancano otto partite alla fine, non sono poche ma senz’altro siamo nel rush finale e il fatto di avere così vicino la quota salvezza (indicativamente a 42 punti, i biancorossi ne hanno 39) ci permette di iniziare a guardare a quello che era l’obiettivo di inizio stagione, cioè l’ingresso nella zona playoff. Ed è per proprio per questo motivo - aggiunge il tecnico - che oggi più che mai dobbiamo pensare a una partita alla volta perché i punti diventano sempre più pesanti». E’ la prima volta che Scazzola parla chiaramente di playoff.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scazzola lancia il Piacenza: «Salvezza quasi centrata, ora mettiamo nel mirino i playoff»

SportPiacenza è in caricamento