menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sambenedettese senza Bellomo ed Esposito, ma forte in tutti i reparti. Il Piacenza scoppia di salute

I biancorossi hanno costruito un fortino al Garilli, nel 2018 espugnato solo dal Siena, e sono in serie utile da 13 partite. L'ultimo ko in casa della Carrarese a marzo. I marchigiani fanno paura davanti con Miracoli e Stanco, ma il campionato è stato chiuso in flessione

Torna a 30 anni di distanza dall’ultima volta (stagione 1988-1989) la sfida tra Piacenza e Sambenedettese. Si preannuncia una sfida equilibrata e probabilmente, più che il primo atto al Garilli (domenica ore 20.30), risulterà decisivo il confronto di ritorno del 23 maggio al Riviera delle Palma.
La Samb ha un leggero vantaggio che deriva dallo status di “testa di serie” di questo terzo turno dei playoff, cioè che a parità di reti segnate sarebbero i rossoblu a passare: in pratica il doppio pareggio premia la squadra di Moriero mentre il Piacenza è costretto a vincere una delle due sfide. Ancora più semplice: gli emiliani per staccare il pass dei quarti di finale devono fare un gol in più degli avversari. Fin qui le regole, ma che squadra è la Sambenedettese?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento