menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Romero nella sede del Piacenza col presidente Marco Gatti

Romero nella sede del Piacenza col presidente Marco Gatti

Romero firma. Marco Gatti: «Agostinone? Il Piacenza compra e non vende»

In mattinata l'attaccante ha siglato un accordo fino al 2019. Il presidente interviene sulla trattativa Agostinone-Lecce. «Contropartita tecnica e un importante conguaglio economico, altrimenti non si muove. Il mercato? Prenderemo anche un esterno». Si punta a Sprocati

Niccolò Romero firma un contratto fino a giugno 2019 col Piacenza Calcio e da lunedì sarà a disposizione di mister Franzini, tuttavia già nel pomeriggio di oggi l’ormai ex attaccante della Feralpi Salò sarà sulle tribune dello stadio Braglia per assistere all’amichevole tra i biancorossi e il Modena. Un investimento importante quello del Piacenza che, per assicurarsi il giocatore, non solo ha messo sul piatto un contratto di due anni e mezzo ma ha pagato al club lombardo anche una contropartita economica.
Piacenza che serra le fila, invece, sull’assalto del Lecce per l’esterno Giuseppe Agostinone. E’ lo stesso presidente Marco Gatti a fissare i punti: «Sappiamo che c’è stato un interesse del Lecce per Agostinone. Abbiamo puntato forte su di lui e consideriamo il giocatore incedibile perché fa parte del nostro progetto, ha importanti qualità tecniche e professionali, come altri giocatori che sono finiti sotto la lente di ingrandimento, da lui ci aspettiamo un girone di ritorno importante in cui dimostri le sue qualità tecniche e morali. Tutti i giocatori del Piacenza fanno parte della nostra famiglia e sono amati dai tifosi, per questo motivo li consideriamo incedibili a meno che non arrivino offerte irrinunciabili. Il Piacenza è una squadra che compra e che non vende».
Tradotto: Agostinone nella giornata di venerdì non si è allenato per un lieve dolore alla schiena, questo ha lasciato pensare a un’imminente fumata bianca per il suo trasferimento a Lecce, ma non è così. Il Piacenza è disposto a sedersi al tavolo solamente se vengono soddisfatte due richieste: una contropartita tecnica (si parla di Contessa) e, soprattutto, un importante - il presidente l’ha definita «irrinunciabile» - conguaglio economico, altrimenti il giocatore resta in Emilia.

Prosegui la lettura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Mezza Maratona Unicef

    Niente da fare, la Placentia Half Marathon non si disputerà nemmeno nel 2021

  • Volley A1 maschile

    Scanferla: «Il salto di qualità va fatto a livello mentale». VIDEO

  • Serie A

    "Fagioli convince" e la Gazzetta dello Sport gli dedica un'intera pagina

  • Volley A1 maschile

    Addio a Marco Arata, storico tifoso del volley piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento