menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima vittoria per il Piacenza che supera la Primavera della Sampdoria. Villanova crea, Siani segna

Mancavano solo i gol e la vittoria nel precampionato dei biancorossi, arrivano entrambi nel test di oggi pomeriggio al Bertocchi. Mercoledì di nuovo in campo a Lavarone contro il Cittadella

Al quinto tentativo arriva il primo successo stagionale per il Piacenza che supera agilmente 3-0 la Primavera della Sampdoria in una partita - al Bertocchi, sempre a porte chiuse - mai in discussione. Il passivo poteva essere anche più ampio perché il Piacenza del primo tempo mette in luce i soliti pregi, cioè la capacità di costruire alcune manovre interessanti per vie centrali e laterali, ma anche i soliti difetti, cioè la scarsa propensione nel capitalizzare la mole di gioco creata. Dettaglio decisivo che in prestagione fa vedere il bicchiere o mezzo pieno o mezzo vuoto - nulla per cui strapparsi i capelli - ma in campionato può costare caro in termini di punti. Bene tutto quindi, le occasioni create nel primo tempo e quelle concretizzate nella ripresa. I migliori in campo senz’altro Villanova e Siani, autore di una doppietta. Palma deve prendere confidenza con la squadra, bella anche la prova di Saputo peccato giochi solo 20’ e poi debba uscire per una noia muscolare.

Leggi qui la cronaca live azione per azione

4-3-3 E VILLANOVA DA APPLAUSI
Michele Villanova è senz’altro il migliore in campo nei primi 45’. L’attaccante parte largo a sinistra nel tridente offensivo, per il resto Manzo spariglia il mazzo, segnale di come si sia ancora alla ricerca di alcuni punti fermi e Villanova è uno di questi lì davanti. Maio e Ghisleni completano il reparto, la regia va a Palma che si intercambia spesso con D’Iglio, Galazzi è l’altro interno e dà sempre la sensazione di essere in affanno. Dietro si provano Renolfi e Martimbianco sugli esterni, la coppia centrale è Bruzzone-Saputo. Proprio quest’ultimo mostra una difesa decisamente interessante ma è costretto a lasciare il campo dopo poco per noie muscolari. L’unico assente è Pedone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento