Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - I biancorossi gettano via il primo tempo e il Pontedera nella ripresa ne fa tre

Un passivo di tre gol fa impressione e potrebbe sembrare un match a senso unico. Ma la rete di Corsinelli è arrivata proprio nel momento migliore dei biancorossi e i gol di Risaliti e Mastrilli nel finale sono frutto di disattenzioni

DAL NOSTRO INVIATO A PONTEDERA - Un passivo di tre gol fa impressione e a chi non ha visto la partita questo Pontedera-Piacenza potrebbe sembrare un match a senso unico. Ma la rete di Corsinelli è arrivata proprio nel momento migliore dei biancorossi e i gol di Risaliti e Mastrilli nel finale sono frutto di disattenzioni, avvenute quando il Piacenza stava premendo per raddrizzare la situazione. I toscani hanno fatto la gara che dovevano fare, capitalizzando al massimo ciò che è stato loro concesso. Franzini, invece, a fine partita se ne va negli spogliatoi con aria assorta, e chissà che tra i suoi pensieri non covi il rammarico per un primo tempo troppo compassato, troppo prudente, al cospetto di un avversario che aveva iniziato la partita con il mantra del prima non prenderle.

ANCORA UN 5-3-1-1 MOLTO ABBOTTONATO - Anche il modulo impiegato, un 5-3-1-1 molto abbottonato, non è stata la scelta migliore con il senno di poi, sebbene in altre situazioni, contro altre squadre, avesse pagato e dato certezze. Adesso che la squadra sta meglio, tuttavia, un 3-5-2 con due punte vere potrebbe dare maggiore potenza di fuoco in avanti. La prestazione sottotono di Romero - cronicamente abbandonato a se stesso - è figlia anche di un modulo troppo rinculato all’indietro che costringe in zone di campo poco consone Scaccabarozzi, che lì dov’è, a galleggiare sulla trequarti campo, è un pesce fuor d’acqua anche se in Toscana la sua prova non è stata da buttare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PRIMO TEMPO TROPPO TITUBANTE - Al fischio d’inizio si fa sentire il gruppo di tifosi piacentini giunti in Toscana, che hanno omaggiato lo storico tifoso Federico Malvezzi, scomparso in settimana, con uno striscione che recitava «Federico presente». Il Piacenza sembra essere in palla: il Pontedera lo aspetta e gli emiliani tengono il filo del discorso. Però non pungono. Non sono incisivi. E i granata, che non stavano passando un gran periodo di forma, prendono fiducia. Sciupano con Corsinelli, Caponi obbliga Fumagalli alla smanacciata su punizione e l’ex Pro Pesenti si mangia un gol da due passi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento