menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Visconti e Maio sono out. Manzo: «A Lucca partita delicata ma siamo in crescita»

I biancorossi chiamati domenica al Porta Elisa a una partita molto importante in chiave classifica contro il fanalino di coda. Anche Corradi e Ballarini non ce la fanno

Gara con un alto contenuto di classifica quella di domenica tra Piacenza e Lucchese (ore 15) con i biancorossi che cercheranno senz’altro il bottino pieno per affondare sempre di più i toscani (ultimi) e magari tuffarsi nel rush di Natale (sabato 19 c’è il Pergo, mercoledì 23 l’Albinoleffe) in una posizione più tranquilla e distanziata dai playout. Missione tutt’altro che semplice perché se da un lato è vero che la Lucchese non ha fin qui dimostrato grandi cose - una sola vittoria e la bellezza di 28 gol subiti in 14 partite - è altrettanto vero il fatto che per i toscani queste partite rappresentano già l’ultima spiaggia per tentare di raddrizzare la stagione e dargli un senso.
Manzo dovrà affrontare la trasferta senza Corradi, ancora out per problemi a un ginocchio, e con i dubbi legati soprattutto a Visconti e Maio, entrambi usciti piuttosto malconci dal 3-3 di mercoledì col Novara e anche loro non saranno della partita. Fermo al palo Ballarini.
Piacenza che, inoltre, gioca la terza partita nell’arco di una settimana e la fatica potrebbe emergere in alcuni singoli. Da qui e dalle assenze parte l’analisi di Manzo.
«Sicuramente un po’ di turnover lo faremo, per dare più che altro a chi ha giocato meno di avere un po’ di continuità visto che qualcuno ha giocato meno rispetto ad altri, ma sono sempre stato contento perché, quando chiamati in causa, hanno sempre tutti fatto bene. Proveremo a sfruttare le motivazioni di tutti.
«Le sensazioni generali - prosegue Manzo - sono comunque buone e abbiamo lavorato bene, stiamo capendo la formazione migliore da schierare in base anche alle assenze e siamo consapevoli che ci aspetta una gara delicata e complicata. Gli ultimi risultati dicono che siamo in crescita ma io non avevo dubbi perché, finalmente, sono quindici giorni che possiamo allenarci a pieno regime e con serenità, la crescita si vede e stiamo prendendo anche delle consapevolezze».
Difficile ipotizzare una formazione perché le assenze, il 3-5-2 che sarà confermato e il fatto di dover schierare almeno 4 under costringono Manzo a determinate scelte. La difesa probabilmente non sarà toccata e quindi i giovani andranno dalla metacampo in su con Renolfi a sinistra e Heatlay a destra, nel mezzo il terzetto formato da Galazzi, Palma e Simonetti. Davanti sicuro Maritato, probabile Babbi come spalla (piuttosto che Gonzi) appunto per poter schierare un altro under. Tra gli assenti anche Ghisleni e Lamesta.

Probabile formazione Piacenza (3-5-2) - Libertazzi; Battistini, Bruzzone, Corbari; Heatlay, Galazzi, Palma, Simonetti, Renolfi; Babbi, Maritato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento