rotate-mobile
Piacenza Calcio

Piacenza - Viali: «Voglio una squadra con personalità»

Missione tre punti. Con questo unico pensiero il Piacenza ha preparato la sfida di domenica in casa del Legnago, soprattutto dopo il pareggio dello scorso turno contro il Lecco che ha compromesso - e non poco - le ambizioni dei biancorossi di...

Missione tre punti. Con questo unico pensiero il Piacenza ha preparato la sfida di domenica in casa del Legnago, soprattutto dopo il pareggio dello scorso turno contro il Lecco che ha compromesso - e non poco - le ambizioni dei biancorossi di risalire la china verso la vetta della classifica. Domani Legnago, poi la sosta per il Viareggio e infine la ripresa del campionato il 9 febbraio con il derby contro il Pro: l'obiettivo della squadra di Viali è arrivarci almeno con il distacco invariato, cioè dieci lunghezze, per provare a rosicchiare tre punti proprio nello scontro diretto. Ma come è giusto che sia, oggi in casa Piacenza non si può guardare troppo avanti: «Ogni partita è una finale» è la filosofia del tecnico biancorosso che potrà disporre di tutti i giocatori tranne il cannoniere Marrazzo e Daniele Orlandini, fermati per squalifica. Al suo posto De Vecchis, che partirà dal primo minuto.

Avanti ancora con il 4-4-2? Al momento sì perché è il modulo meno invasivo da applicare su una squadra in profonda crisi d'identità. «Non siamo ancora pronti - spiega Viali alla vigilia del match - per assorbire altri cambiamenti tattici, sebbene il passaggio dalla difesa a tre a quella a quattro uomini non ha portato i frutti sperati nei mesi scorsi. Tuttavia, al momento, questo è il modulo che mi dà più affidamento anche se in settimana abbiamo preparato un paio di situazioni diverse a seconda di come si incanalerà la partita».

Domenica scorsa il tecnico non aveva usato mezzi termini: «A questa squadra serve uno psicologo». E come è stata la settimana dopo questa dichiarazione? «I ragazzi hanno risposto bene perché non potevano fare diversamente. Siamo in crisi d'identità ma non voglio più vedere un primo tempo come quello contro il Lecco. Succederà ancora di giocare male, ma il "non giocare" non deve più accadere; pretendo dalla squadra personalità e un atteggiamento sfacciato in campo. Davanti avremo un Legnago quadrato che usa gli esterni e gioca tutto sulla velocità delle ripartenze». Vincere permetterebbe, almeno, di presentarsi al derby con una possibilità di rosicchiare punti alla capolista: Legnago è quindi l'ultima spiaggia? «L'ultima spiaggia era ieri, a -10 le occasioni sono già perse. Ripeto quello che ho detto quando sono tornato: guardiamo ogni partita come una finale, l'obiettivo è entrare nei playoff e a maggio faremo tutte le valutazioni».

La conferenza stampa è stata anche l'occasione per presentare il nuovo sponsor della galassia biancorossa, la B&C Costruzioni Edili di Carlo Battini, azienda che da decenni opera sul nostro territorio nel campo delle costruzioni edili e ristrutturazioni. «Con questa partnership - ha spiegato Battini - abbiamo voluto dare un ulteriore pregio al nostro marchio unendoci all'eccellenza del Piacenza Calcio». Presente il presidente onorario del club, Stefano Gatti: «Sono orgoglioso di questi sponsor che credono in noi, il nostro progetto è triennale e l'obiettivo rimane quello di sempre, cioè di riportare il Piacenza nel calcio professionistico». A presentare lo sponsor, Isabella Martini, dell'ufficio marketing biancorosso.

Probabile che Viali parta con Ferrari ('94) in porta, difesa con Milani ('93), Tognassi, Rossi e Benedetti ('95), a centrocampo Volpe e Fumasoli sugli esterni, Pignat ('94) e Tacchinardi nel mezzo. In attacco la coppia Amodeo-De Vecchis. Leggi qui il turno completo della domenica e la classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Viali: «Voglio una squadra con personalità»

SportPiacenza è in caricamento