Domenica, 14 Luglio 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Verso la sfida con Legnano. Maccarone: «Serve più personalità, andiamo avanti con coraggio»

Biancorossi in campo mercoledì alle 14.30. Il tecnico: «Fiducia a tempo? Fa parte del gioco e mi prendo le mie responsabilità. Piacenza è una piazza che deve e vuole vincere». BigMc non recupera nessuno, ancora out Zini, Kernezo e Corradi

banner_assiprime_350x200_1_m

«C’è una sola possibilità, infilare un filotto di vittorie a partire da domani (mercoledì, ore 14.30) sul campo del Legnano». E ancora: «Fiducia a gettone? Fa parte del gioco essere sempre in discussione, soprattutto quando alleni, quindi incasso la fiducia che è mi è stata data e lavoriamo per migliorare la situazione».
E’ un Maccarone sereno quello che si presenta in sala stampa alla vigilia di Legnano-Piacenza, dopo la sconfitta (brutta) patita contro il Palazzolo e proprio su quella gara si ritorna, visto che il tecnico non l’aveva analizzata domenica (in sala stampa era salito solo Marco Gatti). Sul fronte mercato, invece, è in prova il centrocampista Busellato che ieri ha preferito fermarsi prima della partitella a causa di una leggero indolenzimento muscolare ma molto probabilmente sarà messo sotto contratto.

«Se mi chiedete di domenica - spiega BigMc - dico che non abbiamo concesso nulla ai nostri avversari, tuttavia non possiamo guardare solo a questo. Dobbiamo creare più occasione, questo ci è mancato davvero contro il Palazzolo. Occorre più coraggio, forzare le giocate, non aver paura di sbagliare, sinceramente non mi è piaciuta questa tendenza ad andare sempre più indietro nella manovra e l’ho detto ai ragazzi, in particolare perché in settimana avevamo provato determinate cose che poi non abbiamo applicato».
Confronto che scivola ben presto sulla “fiducia a tempo” concessa dalla società al tecnico. «Non ci sono problemi su questo versante - dice - incasso il fatto che il club creda ancora in me, ma fa parte del gioco essere messo in discussione, come fanno parte del gioco i fischi del pubblico. Io mi prendo le mie responsabilità, nel senso che sono l’allenatore e quindi se la squadra non va bene ne sono responsabile, tuttavia questa situazione non mi crea pressione. Anzi, come avevo già detto in occasione delle prime due sconfitte ravvicinate, sono proprio questi i momenti in cui si deve venire fuori, reagire, trovare soluzione e cambiare rotta. Io devo essere il primo a trasmettere serenità alla squadra ma, come detto prima, è proprio in questi momenti in cui serve la svolta che si vedono le persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Verso la sfida con Legnano. Maccarone: «Serve più personalità, andiamo avanti con coraggio»
SportPiacenza è in caricamento