rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Piacenza Calcio

Piacenza - Verso la sfida col Padova. Scazzola torna al 3-5-2. «Nell'immediato è una soluzione»

Biancorossi in campo nel posticipo lunedì sera al Garilli (ore 20.30) contro i veneti che non stanno attraversando un buon momento. Il tecnico ha provato la difesa a tre, davanti il tandem Morra-Cesarini. «Dobbiamo fare i conti con una situazione fisica precaria»

banner_web_healtDolcetto o scherzetto? Nella serata di Halloween il Piacenza proverà a incassare il dolcetto e fare anche lo scherzetto al Padova nel posticipo dell’11a giornata allo stadio Garilli (ore 20.30) tra due formazioni che non stanno attraversando un momento positivo.

Chi sta peggio è senza dubbio il Piacenza, relegato ancora all’ultimo posto in classifica dopo due mesi di campionato e alla disperata ricerca di punti per iniziare a raddrizzare la stagione, dall’altra c’è un Padova che ha ridotto le ambizioni (dopo aver sfiorato di un soffio la promozione per due anni consecutivi), è lì al quinto posto a -3 dalla vetta, ma è anche reduce da risultati a singhiozzo: il 5-0 patito a Crema, il pareggio con la Virtus e la sconfitta col Novara sono tre risultati che pesano.
In settimana Scazzola ha provato diverse soluzioni, tra cui il ritorno alla difesa a tre nella giornata di venerdì, con Masetti (o Capoferri) a completare il terzetto insieme a Cosenza e Nava, poi Nelli in regia protetto da Palazzolo e Persia, mentre davanti la scelta del tecnico è sempre più indirizzata sul tandem Morra-Cesarini. Suljic sono rientrati, ma non può ancora partire dall’inizio e Parisi ha svolto differenziato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Verso la sfida col Padova. Scazzola torna al 3-5-2. «Nell'immediato è una soluzione»

SportPiacenza è in caricamento