rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Un anno fa ci lasciò Marco Reboli, lo salutarono in tutti gli stadi d'Italia

Era il 18 novembre 2018 quando lo storico fondatore della Curva Nord si spense. Nei giorni successivi ci fu un vasto cordoglio di tutte le tifoserie italiane. A lui è stata intitolata la curva biancorossa e un torneo di calcio

Esattamente un anno fa ci lasciò Marco Reboli, storico ultras della curva piacentina di cui ne è stato anche il fondatore. Erano circa le 9 del mattino quando fummo avvisati da una telefonata - «Il Principe ci ha lasciato» - e da lì partì un vastissimo cordoglio che coinvolse l’intera Italia del tifo. Striscioni che auguravano a Marco «buon viaggio» comparvero in tutti gli stadi della Nazione, da San Siro all’Olimpico, dalle tifoserie di Serie A a quelle di Serie D, era stimato e conosciuto in tutta Italia. Classe 1959, radunò una marea di gente per l’ultimo saluto due giorni dopo allo stadio Garilli, oltre un migliaio di ultras giunti da ogni angolo d’Italia, perfino da Salerno, ma anche da Brescia, Bergamo, Milano, Torino e tanti altri, per l’ultimo saluto si radunarono nella vecchia Curva Nord aperta eccezionalmente quel pomeriggio. A lui è stato intitolato il settore più caldo, che ora porta il nome "Curva Nord Marco Reboli" e anche un torneo che ha visto lo scorso settembre la sua prima edizione. La tifoseria piacentina, scrive sulla propria pagina Facebook, si radunerà questa sera (alle 21.30) al cimitero di Sant’Antonio per un saluto al Principe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Un anno fa ci lasciò Marco Reboli, lo salutarono in tutti gli stadi d'Italia

SportPiacenza è in caricamento