Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Ufficiale il «no» ai playoff. Calciomercato: c'è Bruzzone, torna Lamesta. Zauri si allontana

La dirigenza dei biancorossi ha scelto di non partecipare ai playoff che iniziano il 1 luglio, la stagione è ufficialmente chiusa. Alla Triestina andrà la vittoria a tavolino. Il direttore sportivo Di Battista è già al lavoro. Il tecnico Zauri non arriverà

Da sinistra il dg Marco Scianò, il ds Simone Di Battista e il presidente Roberto Pighi (foto Trongone)

datei_s-6Il Piacenza rinuncia ufficialmente alla possibilità di giocare i playoff. I biancorossi l’hanno comunicato oggi alla Lega Pro (i termini scadono alle 19) e non subiranno alcuna sanzione se non la sola - e naturale - sconfitta a tavolino. Stagione dunque ufficialmente terminata in via Gorra, ora si procederà spediti verso la prossima annata: i giocatori in prestito torneranno alla base mentre quelli con un accordo in scadenza il 30 giugno staranno un attimo stand-by perché la valutazione andrà fatta di comune accordo col nuovo tecnico. A conti fatti si riparte da Nicco (che a maggio ha accettato di spalmare e allungare l’ingaggio) e qui arriverà il lavoro del nuovo ds Di Battista, chiamato ad allestire una rosa partendo praticamente da zero e quasi tutta composta da giovani. Tuttavia il tempo non manca, il mercato aprirà i battenti il 1 settembre e finché i campionati non saranno terminati (agosto) sarà difficilissimo muoversi. Temporalmente è cose se si fosse a marzo.

C’è però già un ipotetico primo arrivo in casa Piacenza anche se non è ufficiale, il ds Di Battista infatti porterà in biancorosso il difensore centrale 26enne Matteo Bruzzone, quest’anno al Fiorenzuola proprio col nuovo direttore sportivo. L’accordo verbale col giocatore c’è, va solamente messo nero su bianco e ufficializzato. Possiamo già dire che in ottica giovani sarà riportato alla base il giovane attaccante Davide Lamesta, classe 2000, ex Berretti del Piacenza mandato in prestito lo scorso settembre al Casale in Serie D. Sul fronte allenatore è tutto in divenire, Gilardino è sfumato (o meglio, ci si è allontanati) ma la pista non è del tutto chiusa e lo stesso vale per Zauri, nome caldissimo nei giorni scorsi ma nelle ultime ore scivolato piuttosto indietro nelle preferenze di Di Battista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento