menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente onorario Stefano Gatti con mister Franzini

Il presidente onorario Stefano Gatti con mister Franzini

Piacenza - Stefano Gatti: «Ho fiducia in questa squadra e il progetto stadio va avanti»

Intervista a tutto campo al presidente onorario che analizza il delicato momento della squadra, la possibilità di avere lo stadio nuovo e torna sulla vicenda Abbate. «Gli avevamo proposto il rinnovo alle stesse condizioni della passata stagione e lui ha rifiutato»

Quando si intervista il presidente onorario del Piacenza Stefano Gatti le domande risultano spesso superflue perché, se c’è da parlare del suo club, il vulcanico “pres” parte a ruota libera. L’inizio di campionato del Piacenza non è stato certamente brillante, un punto in tre partite hanno fatto storcere il naso a molti, tuttavia è chiaro come questa squadra abbia bisogno di tempo per trovare i meccanismi giusti, soprattutto in un reparto delicato come il centrocampo perché lì è avvenuta una vera rivoluzione rispetto alla passata stagione.
«Concordo con questa analisi - spiega Stefano Gatti - la squadra ha bisogno di tempo ma sono davvero fiducioso e il nostro mister, Franzini, darà sicuramente risultati. Già nella partita di Olbia ho visto entusiasmo nella squadra, peccato perché potevamo anche vincerla, ma i progressi si vedono». Un Piacenza dunque che non esce ridimensionato da questo avvio di campionato perché i giochi spesso e volentieri si fanno nel girone di ritorno. «Se guardiamo il lotto delle favorite la prima cosa che mi viene da dire è che tutti fanno fatica, non solo noi, anche Alessandria, Arezzo, Giana e Pisa non sono partite bene. La verità, al netto dei giudizi prematuri, è che il Piacenza ha cambiato davvero molto in termini di uomini e programmazione. Nella passata stagione avevamo la necessità di partire forte per accumulare punti nella corsa alla salvezza, ora gli obiettivi sono cambiati, puntiamo a consolidarci nei playoff, e quindi ci vuole una diversa gestione della preparazione. Rimane il fatto che la squadra è competitiva».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento