menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Stagione chiusa positivamente e con alcune certezze. Da oggi è vacanza

A febbraio sembrava tutto da buttare, poi gli acquisti di mercato hanno rivitalizzato la squadra e ora ci sono molte basi su cui lavorare. Negli ultimi tre mesi solo due sconfitte. Il rompete le righe è arrivato nella notte di mercoledì dopo la gara persa contro la Samb

La corsa playoff del Piacenza si ferma a San Benedetto del Tronto. I biancorossi dovevano andare al Riviera delle Palme per «giocarsela» ma a conti fatti la quarta battaglia - perché di questo si tratta in sfide da dentro o fuori - nel giro di 12 giorni ha fatto sentire il suo peso, oltre all’atteggiamento degli emiliani che è apparso rinunciatario per merito della pressione avversaria.
La Samb ha spinto forte con Valente e Rapisarda, inventato con Bellomo, il Piacenza ha retto il colpo nei primi 45’ uscendo praticamente dal suo guscio una sola volta e nell’occasione si è anche divorato la palla del vantaggio con Pesenti che poteva disegnare una gara diversa, per poi essere punito nella ripresa da due episodi: il primo rigore di Segre su Gelonese è generoso, troppo, e stona decisamente con quello non assegnato al Piacenza nella gara di andata (che era netto). Un pasticcio difensivo ha regalato ai marchigiani il raddoppio e infine il secondo rigore è viziato da una ripartenza irregolare di Di Massimo, nel senso che il pallone era uscito in fallo laterale prima di sviluppare l’azione che ha portato al penalty.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento