Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Si riparte con gli allenamenti. Tra marzo e aprile 12 partite in 50 giorni

Difficile dire come le sospensioni causate dall'emergenza Coronavirus andranno a influire sul rush finale del campionato. L'8 marzo si riparte contro la Feralpi, dopodiché si giocherà al ritmo di una gara ogni tre giorni

Foto di repertorio

Sarà una maratona quasi senza precedenti, almeno per il Piacenza Calcio. L’emergenza Coronavirus che sta bloccando mezza Italia ha inevitabilmente avuto i suoi riflessi anche sullo sport, la Serie C ha rinviato d’ufficio le partite di mercoledì 26 febbraio e domenica 1 marzo, a cui i biancorossi devono aggiungere anche quella contro la Sambenedettese del 23 febbraio. Se tutto va bene e l’emergenza rientrerà si tornerà in campo il prossimo 8 marzo (Piacenza-FeralpiSalò al Garilli) e quindi, a quel punto, saranno 21 i giorni di stop - senza gare - del Piacenza: in pratica più della sosta Natalizia. Cosa succederà? Sicuramente questo andrà influire in qualche modo sul rush finale di una stagione sempre più strana per gli emiliani.

IMG_6513-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

12 PARTITE IN 50 GIORNI
Il Piacenza sarà costretto a giocarsi le chance playoff disputando la bellezza di 12 partite in 50 giorni, da Piacenza-FeralpiSalò dell’8 marzo a Piacenza-SudTirol del 26 aprile, una in più degli avversari come per la Sambenedettese, di queste 7 si disputeranno al Garilli. A patto inoltre che le decisioni prese da Governo, Regione Emilia Romagna e Prefetto allarghino le maglie delle restrizioni, le ordinanze valgono fino al 1 marzo ma se dovessero essere allungato a rischio ci sarebbero pure le partite contro la Feralpi dell’8 e a Padova il 15 marzo; la soluzione a questo punto sarebbero le gare “a porte chiuse” che non sono comunque da escludere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sport di contatto, oggi riapre anche la Lombardia. E in Emilia-Romagna si preferisce far finta di niente

  • Calciomercato - Piacenza: fumata bianca con l'attaccante Francesco Maio. Sylla e Borri in partenza

  • Piacenza e Corradi: fase di stallo ma il nodo va sciolto in fretta. Sestu non tornerà in biancorosso

  • Calciomercato Dilettanti - Alsenese: quante riconferme. Lo Junior Drago farà due squadre, una in Seconda e una in Terza

  • Playoff Serie C 2020 - Il programma dei quarti di finale. Bari e Reggiana a caccia della semifinale

  • Ripresa degli sport di contatto, Bonaccini prende ancora tempo: «La decisione nei prossimi giorni»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento