Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza, serve una scossa. Monaco: «Azzeriamo tutto».

Al Piacenza serve una reazione, uno scossone di quelli forti per uscire dal tunnel in cui è entrato nelle ultime due settimane e per farlo deve iniziare vincendo a Formigine domenica (ore 14.30). Il clima in casa biancorossa è di quelli pesanti...

Piacenza, serve una scossa. Monaco: «Azzeriamo tutto». - 1
Al Piacenza serve una reazione, uno scossone di quelli forti per uscire dal tunnel in cui è entrato nelle ultime due settimane e per farlo deve iniziare vincendo a Formigine domenica (ore 14.30). Il clima in casa biancorossa è di quelli pesanti, Monaco annuncia rivoluzioni in vista per domani e tutto quello che esce dalla conferenza stampa della vigilia può essere riassunto in questa frase del tecnico: «Martedì ci siamo confrontati con i ragazzi, e gli ho detto chiaramente che le ultime tre sconfitte hanno azzerato tutto. Si riparte da zero». Tradotto: nessuno è più certo del posto fisso e i primi due a finire in panchina domenica potrebbero essere Mei e Marrazzo, per far posto a Colicchio e Girometta. Tra gli indisponibili ci sono Ferrari e Zanardo, entrambi fermi ai box per problemi di natura muscolare, mentre rientra Volpe anche se difficilmente il capitano partirà dal primo minuto.

«Il momento non è felice - spiega Monaco - e non potrebbe essere diversamente visto che nel calcio contano solo i risultati. La squadra però lavora e anche nelle ultime tre sconfitte, se andiamo ad analizzare nel dettaglio e a mente fredda, emergono solo errori individuali non e di squadra. Per questo motivo non ha senso cambiare l'impostazione tattica, il nostro è un problema di errori singoli e non di meccanismi». E ancora. «Potrei cambiare se la squadra avesse delle difficoltà nel giocare, e invece col Rimini abbiamo avuto le occasioni per pareggiare, ad Abano abbiamo sprecato quattro palle gol clamorose e anche domenica, contro la Correggese, ne sono state sprecate altre quattro. I ragazzi si impegnano a fondo e fanno tutto quello che dico, il gioco c'è, solamente commettiamo troppi errori ma è presto per gettare la spugna a novembre».

Probabile formazione Piacenza: Di Graci ('94); Adiansi ('95), Ruffini, Colicchio, Zagnoni ('95); Mauri, Tarantino; Orlandi, Minasola ('96), Lisi; Girometta. Ballottaggi: Zagnoni-Battistotti 60%-40%, Orlandi-Volpe 60%-40%.

Leggi qui il turno completo di domenica del Girone D di Serie D e la classifica aggiornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Calciomercato: Bortoletti, Baldan, Borghini, Conson, Biondi e Alvaro Montero non arriveranno

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

  • Serie C - Il Piacenza non sa più vincere. La Pro Vercelli strappa l'1-1 nel finale, biancorossi ora terzultimi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento