menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sciacca in azione

Sciacca in azione

Piacenza - Sempre più lontano il rinnovo di Sciacca. Il punto sul calciomercato

Fase di stallo per i biancorossi, in settimana può arrivare un difensore e il regista prima del ritiro ma per il resto bisognerà aspettare fine luglio. Pergreffi non è sul mercato, ma se arriva l'offerta giusta può partire

Si muove la macchina del mercato biancorosso. La società conta di presentare per il ritiro estivo un nuovo difensore centrale e un regista esperto e forte nei calci piazzati. Entrambe le pedine sono state individuate sul mercato, ma i nomi restano top secret. Si cercano anche una seconda punta e una mezzala, ma in questo caso bisognerà armarsi di pazienza perché salvo colpi di scena non ci saranno sviluppi fino alla seconda metà di luglio. Molto difficile il ritorno di Sciacca, per il quale la società nerazzurra vorrebbe che il Piacenza si accollasse l’intero ingaggio (che è molto elevato per la Lega Pro). Il difensore Pergreffi, inoltre, è appetito sul mercato, ma il Piacenza non lo vorrebbe cedere, salvo offerte veramente importanti che poi andrebbe a investire sull’eventuale sostituto.

Arnaldo Franzini ha una lista segretissima nella quale ci sono tutti i nomi del Piacenza che vorrebbe. Perché l’obiettivo quest’anno è più difficile: migliorare il sesto posto dell’anno passato. Finora è stato un periodo interlocutorio, nel quale bisognava prima di tutto fare ordine: capire chi sarebbe rimasto e chi no e concretizzare gli acquisti che erano già stati imbastiti nei mesi precedenti. In molti se ne sono andati, per fine prestito o per fine della carriera agonistica (Matteassi) o per scelte di vita (Cazzamalli e Franchi). Sono dunque arrivati Fumagalli in porta, Bini, Masciangelo e Mora (manca l’ufficialità, ma c’è l’accordo) per la difesa, Morosini in mezzo e Colombi davanti. Non si è potuto resistere alla tentazione di cedere il regista francese Anthony Taugourdeau, un po’ per l’iniezione di liquidità che ne è derivata per le casse societarie (200mila euro), un po’ perché al giocatore, 28enne, è stato offerto un ingaggio fuori parametro per la grande parte delle squadre di serie C.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento