rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Piacenza Calcio

Piacenza - Scazzola: «Puniti da un rimpallo e da una ingenuità». Pagelle: attacco spento

Munari, che errore. Difesa che sul gol si fa portare a spasso da due giocatori. Il tecnico: «E' stata una partita equilibrata giocata su di un campo impossibile, però non possiamo rimediare sempre espulsioni così ingenue». Cesarini: «Non eravamo salvi dopo la Triestina e non siamo morti ora».

«Non c'è molto da analizzare - spiega Scazzola al termine della gara - è stata una partita equilibrata giocata su di un campo impossibile, ovviamente questo vale sia per noi sia per loro, e davanti avevamo comunque una squadra in salute che ha vinto 6 delle ultime 8 partite. In fondo abbiamo preso gol da due rimpalli, inoltre giocare in dieci per oltre mezz’ora in un momento che stavamo crescendo non ci ha aiutato. L’espulsione è stata l’ennesima ingenuità, dobbiamo capire che nel momento in cui siamo non possiamo permetterci queste cose che accadono troppo spesso. Un giocatore già ammonito come Munari non può fare una scivolata su un campo del genere, a centrocampo e con un pallone che andava verso l’esterno. Sono errori che ci stanno costando caro e pesano nell’economia della partita».

«Dispiace perché abbiamo fatto quello per cui c’eravamo preparati, cioè “fare” la guerra su un campo impraticabile e ci siamo anche riusciti - commenta Cesarini a caldo - tenendo la squadra alta e corta. Era una partita che si decideva sugli episodi, questa volta ci ha detto male come spesso succede, un batti e ribatti e loro sono andati in porta. Poi l’occasione ce l’abbiamo avuto. Dico anche - chiude Cesarini - che non eravamo salvi dopo una vittoria sulla Triestina e non siamo morti oggi, c’è da mettersi in testa che sarà così e che dovremo lottare ogni domenica. Adesso testa subito alla Pro Patria per prenderci tre punti che sarebbero molto importanti sul nostro percorso».

Le pagelle

Rinaldi 6: spettatore non pagante prima e dopo il gol, su cui può onestamente poco. Per il resto quella è l’unica sollecitazione a cui è chiamato, il resto è amministrazione.

Masetti 6: gioca una partita attenta e trova un paio di interventi interessanti, in particolare uno perfetto su D’Amico nel primo tempo. Dal 35’ st Frosinini SV.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Scazzola: «Puniti da un rimpallo e da una ingenuità». Pagelle: attacco spento

SportPiacenza è in caricamento