menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto piacenzacalcio.it

Foto piacenzacalcio.it

Piacenza - Scazzola: «Lecco squadra formidabile, ma abbiamo preso fiducia e siamo in crescita»

Il tecnico inquadra la delicatissima sfida di domenica al Garilli (ore 15). Biancorossi senza Battistini e Palma, entrambi squalificati, anche Suljic non recupera. In regia può andare Miceli, davanti l'inedito tridente con Lamesta e Cesarini a supporto di De Respinis?

Il Piacenza affila le armi e dopo il pienone di punti ottenuto negli scontri diretti con Pistoiese e Olbia, domenica al Garilli (ore 15) cercherà anche lo scalpo del Lecco che blindare una classifica che, finalmente, è tornata a sorridere dopo mesi in cui i biancorossi hanno perfino sfiorato l’ultimo posto.
Non sarà facile perché il Lecco è quinto, ha nel mirino il quarto posto ed è una squadra con grandi valori tecnici mentre il Piacenza arriva alla sfida con un po’ di fiato corto - le ultime due gare sono state autentiche battaglie e quindi dispendiose - e due assenze pesanti, Palma e Battistni che scontano un turno di squalifica. Out anche Suljic che sta recuperando ma non è pronto.
«Il Lecco è in salute - spiega Scazzola alla vigilia - e come noi arriva al match di domenica dopo aver centrato tre vittorie e un pareggio nelle ultime quattro gare, quindi affrontiamo una squadra particolarmente difficile, da primi posti ed è in fiducia. Noi, come loro, arriviamo da un momento positivo e mi aspetto un altro passo verso la crescita che ci siamo messi in testa un mese fa, compatibilmente con il lavoro che si può fare perché nella settimana delle tre partite non c’è tanto spazio per pensare a qualcosa di nuovo, piuttosto ci siamo concentrati sulla fase di recupero. Arriviamo a questa sfida con due squalifiche importanti, Palma e Battistini, e anche Suljic non recupera però mi aspetto tanto da chi li sostituirà».
Dal campo: diverse le soluzioni a disposizione di Scazzola, possibile l’impiego del giovane Cannistrà in difesa e in regia, non avendo né Suljic né Palma, il candidato a prendere le chiavi del gioco è Miceli. Gonzi a questo punto potrebbe andare a destra (ballottaggio con Pedone), davanti Cesarini è pronto a partire dall’inizio, per l’altro posto da trequartista ballottaggio Lamesta-Galazzi. De Respinis unica punta.

Probabile formazione Piacenza (3-4-2-1) - Libertazzi; Cannistrà, Tafa, Marchi; Gonzi, Corbari, Miceli, Visconti; Cesarini, Lamesta; De Respinis.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento