rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Piacenza Calcio

Piacenza - Scazzola: «Grande partita su campo difficile». Pagelle: difesa super, centrocampo sul pezzo

Plescia bagna l'esordio in biancorosso con una rete che vale tre punti fondamentali. «Contento per la squadra e per me, stavo vivendo un periodo di sofferenza». Il tecnico: «Vittoria dedicata ai tifosi, in particolare a Raffaele e che sta passando un momento difficile di convalescenza»

«Abbiamo fatto una grande partita su un campo molto difficile». E’ felice Cristiano Scazzola, il suo Piacenza ha ripreso il 2023 da dove aveva chiuso il 2022, cioè con una vittoria che dà morale alla squadra nella corsa salvezza e accorcia la classifica nei bassifondi.
«Loro arrivavano da 10 punti in 4 partite, stavano bene, mentre noi avevamo i soliti problemi con tre pedine come Persia, Gonzi e Masetti che non erano a disposizione. Abbiamo fatto nonostante una panchina corta e le assenze, anche grazie ai tifosi che ci hanno seguito fino a qui e in particolare a Raffaele che sta vivendo un periodo di convalescenza. E’ un successo importante che ci dà una spinta importante».
Esordio con gol per Plescia: «Per me è stato un periodo di sofferenza e sono contento di aver trovato il gol oggi e questa squadra, mi sono subito ambientato benissimo grazie ai miei compagni. E’ una vittoria che ci voleva perché ci rilancia bene nella corsa salvezza».

Le pagelle

Rinaldi 6: una sbavatura nel primo tempo che poteva costare carissima, poi è attento nell’ordinaria amministrazione perché, in fondo, la Virtus non centra quasi mai lo specchio della porta.

Accardi 6.5: è super in una chiusura al 95’, prima c’è una partita accorta e di intelligenza. Si vede che ha esperienza da vendere e dà subito solidità al reparto.

Nava 7: forse il migliore in campo del Piacenza, almeno nel primo tempo. Ha recuperato bene dalla noia al ginocchio e si vede. Preciso nelle chiusure, mai in difficoltà e prova anche a impostare quando può.

Cosenza 7: leader della difesa, trova una prestazione solida e senza sbavature. Nel finale, con la Virtus tutta avanti e il campo pesante, c’è pane per i suoi denti. Fondamentale sulle palle alte.

Munari 6.5: quando viene innescato parte e non lo prendono più. Nel primo tempo trova una conclusione che meritava miglior fortuna, nella ripresa parte da una sua iniziativa l’azione che porta al gol di Palazzolo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Scazzola: «Grande partita su campo difficile». Pagelle: difesa super, centrocampo sul pezzo

SportPiacenza è in caricamento