Piacenza Calcio

Piacenza - Scazzola: «Contro la Triestina serve la partita perfetta». Dubbio in attacco, pronti Gissi e Gonzi

Il tecnico inquadra il posticipo di lunedì sera a Trieste (ore 21). «Loro sono i favoriti del girone per distacco, insieme al Padova». Cesarini non è ancora al meglio, Dubickas ha giocato tre partite in 10 giorni con la Lituania. Davanti potrebbe esserci una mezza rivoluzione

Foto Trongone

Dopo il successo di mercoledì in Coppa Italia contro il Mantova, che è valso l’ingresso agli ottavi di finale della competizione, il Piacenza cerca il primo acuto in campionato lunedì sera (ore 21) nella tana della Triestina. L’avversario non è certamente dei più semplici, anzi, la Triestina è la grande favorita del Girone A insieme al Padova.

Dopo il pareggio all’esordio contro il Trento e lo stop forzato - causa rinvio - contro la Virtus Verona, agli emiliani serve una vittoria per lanciarsi nel migliore dei modi verso la seconda metà del mese che vedrà la squadra di Scazzola in campo ogni tre giorni tra recuperi e turni infrasettimanali.
Cesarini è recuperato ma potrebbe non essere convocato, si deciderà nelle prossime 48 ore, saranno ancora assenti Simonetti e Angileri, per il resto il Piacenza è tutto a disposizione e i dubbi maggiori riguarderanno come sempre l’attacco, unico reparto della squadra ancora a secco di gol nelle prime tra uscite ufficiali di Coppa e campionato. Visto il quoziente altissimo di difficoltà è probabile che Scazzola scelga per un reparto offensivo con Corbari e Gonzi con Gissi unico riferimento centrale. Cesarini come detto sta recuperando ma è fuori da diverso tempo, Dubickas potrebbe essere tenuto a riposo visto le tre partite in 10 giorni giocate con la Lituania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Scazzola: «Contro la Triestina serve la partita perfetta». Dubbio in attacco, pronti Gissi e Gonzi

SportPiacenza è in caricamento