Piacenza Calcio

Piacenza - Scazzola: «A Renate servirà la partita perfetta». Davanti ballottaggio Maio-De Respinis

Suljic recupera e andrà in panchina, occhio al turnover perché mercoledì al Garilli c'è la partita salvezza contro la Giana Erminio.

Impegno da bollino rosso per il Piacenza, chiamato a fare la «partita perfetta» domenica (ore 15) sul campo di quel Renate che per lungo tempo ha guidato la classifica mentre oggi è al secondo posto e cercherà in tutti i modi di raccogliere punti per non far scappare il Como, nuova lepre del Girone A.
I biancorossi, puniti domenica scorsa contro il Lecco da una disattenzione, non devono certamente cercare su questi campi i famosi “punti salvezza”, sarà decisamente più importante il turno infrasettimanale di mercoledì 3 marzo contro la Giana Erminio, tuttavia il Piacenza di Scazzola ha dimostrato di poter tenere botta contro tutti gli avversari a patto che tenga sempre alti i ritmi. E’ per questo motivo che il tecnico, più che di partita perfetta, alla vigilia del match preferisca parlare di «prestazione perfetta».

«Abbiamo svolto un buon lavoro in una settimana “tipo” cercando di mettere dentro benzina perché ci aspetta un’altro ciclo di tre partite in 7 giorni. Sono molto contento per come sta andando, soprattutto se guardo da dove siamo partiti. Un mese fa eravamo a due punti dall’ultima in classifica, la situazione non era per niente bella, i ragazzi sono stati bravi. Ci siamo conquistati a colpi di prestazione la posizione attuale che è senz’altro più serena rispetto a prima, è chiaro che adesso inizia un altro ciclo di partite importanti e non possiamo abbassare la guardia. La condizione sta migliorando, in particolare quelle di Suljic e Cesarini, il primo sta recuperando ed è quasi pronto, il secondo è in crescita».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Scazzola: «A Renate servirà la partita perfetta». Davanti ballottaggio Maio-De Respinis

SportPiacenza è in caricamento