Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Sabato parte la Berretti. Il mister Lele Reboli: «Gruppo giovane che ha voglia di imparare»

Primo appuntamento del campionato sul campo dell'Albinoleffe, al momento le gare interne saranno giocare a Podenzano. Il tecnico: «Lavoriamo per la prima squadra. Tra i prospetti più interessanti ci metto senz'altro il giovane Marco Scotti»

La formazione Berretti del Piacenza 2019/2020 guidata da mister Lele Reboli

Nuova Mazda CX-30-2Inizia sabato pomeriggio al centro sportivo dell’Albinoleffe la stagione 2019/2020 della Berretti del Piacenza Calcio, guidata quest’anno da Lele Reboli già al timone anni fa della Juniores Nazionale biancorosso prima di passare alle formazioni Under del Pro Piacenza e poi alla Sarmatese. Arzignano, Padova, FeralpiSalò, Pergolettese, SudTirol, Vicenza, Triestina e Virtus Verona sono le compagne di viaggio dei giovani biancorossi che sono profondamente cambiati rispetto alla passata stagione e giocheranno le partite interne, al momento, sul sintetico di Podenzano. Con il tecnico Lele Reboli abbiamo fatto le carte al campionato che inizia sabato.

Che squadra è questa Berretti?
«E’ giovane, sono quasi tutti dei 2002 e nessuno di loro ha esperienza a livello professionistico quindi dovranno dimostrare tutto sul campo. Sono molto contento di queste prime settimane perché, nonostante la giovane età, i ragazzi hanno fatto gruppo e mi dimostrano di aver voglia di lavorare e imparare ad ogni allenamento. Certamente non sarà un campionato facile».

Ci sono anche diversi fattori che incidono sul rendimento?
«Sicuramente noi siamo lì per essere a disposizione della prima squadra, quando chiede dei giocatori li mandiamo e questo non ci permette di avere sempre la formazione migliore. Ad esempio, già sabato abbiamo alcuni infortunati e due saranno convocati dal Piacenza per la trasferta di Cesena. Per il momento ho visto un bel calcio da parte dei miei ragazzi e abbiamo disputato di recente un’ottima amichevole contro il Carpi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parlava di prima squadra: che rapporto c’è?
«Mister Franzini mi ha lasciato carta bianca sul modulo e sul tipo di gioco. Il nostro lavoro, il mio in particolare, è quello di farli trovare pronti quando vengono convocati per l’allenamento in prima squadra, l’obiettivo in sostanza è quello di mantenere un certo livello nelle sedute tecniche dei “grandi” nel corso della settimana. Se poi qualche ragazzo viene convocato per la partita e debutta in Serie C io sono il primo ad esserne felice perché vuol dire che si è lavorato bene».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fallimento Pro Piacenza - Il Tribunale mette in vendita beni mobili per 54mila euro

  • Vertice Governo-Figc: Serie A e B ripartono il 20 giugno. In stand by la Serie C. E il Piacenza cosa farà?

  • Dilettanti - Altroché "moria", le società di Seconda e Terza Categoria pronte per la prossima stagione

  • Serie C - Il Piacenza trova l'accordo con Paponi, nei prossimi giorni arriverà la rescissione

  • Spadafora: «Se la curva dei contagi continuerà a scendere il calcetto riparte dal 15 giugno»

  • Serie C - Verso i playoff "volontari": deciderà il Consiglio Federale. Il Piacenza potrebbe affrontare il Modena

Torna su
SportPiacenza è in caricamento