rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Rossini: «Noi bravi, vittoria con gli "attributi"». Iob: «Che gioia». Pagelle: Corradi è ovunque

Il tecnico: «Abbiamo vinto una partita difficilissima e fatemi fare i complimenti al Villa Valle». Il giovane terzino match winner: «Dedicato alla mia fidanzata». Marquez un po' sprecone, gran gara di Artioli

San Rocco Trasporti Banner

Così mister Rossini al termina del successo per 1-2 del suo Piacenza (in inferiorità numerica) nella tana del Villa Valle. «E’ stata una partita bella e aperta in cui entrambe le squadre hanno provato a vincere. Voglio fare i complimenti al Villa Valle, che è stata la squadra che maggiormente ci ha messi in difficoltà. Nel primo tempo siamo partiti bene, anche se non eravamo equilibrati in fase offensiva. Dopo l’espulsione di Moro i ragazzi hanno tirato fuori gli attributi; siamo stati bravi a compattarci e a vincere. La classifica? Continuo a non guardarla, noi dobbiamo solo continuare a crescere e a migliorare. Maianti? Si è fatto trovare pronto e ha fatto molto bene».
Felicissimo il match winner, Simone Iob. «Il gol? Sono veramente contento perché ci ha permesso di cogliere una vittoria di straordinaria importanza e voglio dedicarlo alla mia ragazza. Dopo l’espulsione di Moro la squadra si è compattata e ha tirato fuori tutta la cattiveria agonistica di cui dispone. Mercoledì avremo un’altra battaglia e dovremo farci trovare pronti».

Le pagelle

Moro 5: spiace perché nel complesso la prestazione sarebbe sufficiente, incolpevole sul gol e attento sul resto. Tuttavia sul voto generale pesa enormemente la leggerezza di metà ripresa, cade nella provocazione di Siani (senza dubbio Moro non dà una botta alla nuca dal nulla) e si fa buttare fuori. Un cartellino rosso che poteva costare molto caro. Un errore comunque può starci. Memorizzare e imparare a non caderci più.

Iob 7: in realtà gioca più partite dentro alla stessa perché parte molto bene, poi inizia a commettere troppi errori e a un certo punto soffre tremendamente Siani. Tutte considerazioni spazzate via di colpo con quella percussione nella ripresa: è bravissimo nel trovare Recino e poi a crederci fino in fondo. Gol meritato.

Silva 6.5: il Villa Valle preme, la sua difesa regge benone.

Somma 6.5: forma una bella coppia con Silva, si completano bene. Gli avversari spingono molto ma la coppia centrale biancorossa non è mai in difficoltà vera.

Artioli 6.5: partita molto tattica, quasi oscura, però di grande intelligenza. Capisce le difficoltà di Bassanini e anche quelle di Tourè, quindi cerca sempre di farsi trovare come valvola si sfogo in ogni zolla del campo. Ci riesce benissimo, magari non si vede molto però è prezioso e finisce a centrocampo quando infuria la battaglia.

 

Corradi 7: continua a crescere e gioca un partitone a tutto tondo. Si trova in tutte le azioni del Piacenza: costruisce quando non lo fa Silva, dirige il traffico in mezzo, si propone davanti e verticalizza. In tutto questo trova anche il tempo di strappare pallone e contrastare da mediano.

Tourè 6: sufficienza di incoraggiamento perché spesso gigioneggia troppo, a volte è impreciso e in altre sparisce dal gioco. Il tocco c’è e si vede, è uno da palleggio e tornerà molto utile, però ha davvero bisogno di mettere minuti nelle gambe. Del 30’ st Del Dotto 6.5: entra nel momento più difficile, avversari da tutte le parti e squadra in dieci. Tiene bene.

Zini 6: trova un paio di spunti interessanti sulla destra, uno molto bello per Marquez. Anche per lui vale il discorso fatto per Toruè: dopo un girone di andata da assente ha bisogno del ritmo partita e lo trova solo giocando. Dall’ 11 st Maianti 7: entra, compie un miracolo, poi ne fa uno a metà al 91’ e trova nella traversa una preziosa alleata.

D’Agostino 6.5: firma un gol splendido dopo 3’ di gioco, poi si estrania dalla partita e retrocede fino a centrocampo a raccogliere palloni. Intendiamoci, quando si accende è il pericolo numero uno, però oggi viaggiava un po’ a strappi. A sua discolpa ci sono le condizioni del campo, davvero pessime.

Bassanini 6: un po' spento, a dir la verità non trova mai l'innesco giusto però anche qui dimostra intelligenza e capisce che non è giornata per sgroppare dunque si mette servizio del colletivo.

Marquez 6: forse meriterebbe mezzo voto in meno perché sbaglia due cioccolatini, uno di Zini e l’altro di D’Agostino, ma ha il pregio comunque di lottare sempre molto su tutti i palloni. Recino 6+: gioca poco ma si sente, alla prima palla buona in area la gira nello specchio della porta, sul tapin c’è Iob che infila.

Rossini 7.5: bravo perché fa fronte alle assenze del centrocampo senza inventare nulla di nuovo e utilizzando tutta la rosa. Trova la settima vittoria in 10 gare e inoltre il suo Piacenza ha imparato a vincere anche le partite sporche. Ora è a -2 dalla vetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Rossini: «Noi bravi, vittoria con gli "attributi"». Iob: «Che gioia». Pagelle: Corradi è ovunque

SportPiacenza è in caricamento