Piacenza Calcio

Piacenza - Rossini: «Dobbiamo lavorare su tattica, testa e preparazione». Le pagelle dei biancorossi

Il nuovo tecnico: «Ai ragazzi non posso dire niente perché hanno dato veramente tutto, a partire dalla prossima settimana, dovremo lavorare sull'aspetto tattico, su quello fisico e anche su quello mentale». Calciomercato: fumata nera, Busellato non arriva

banner_assiprime_350x200_1_m

Sale solo Rossini in sala stampa dopo il pareggio interno col Crema, per il Piacenza un solo punto nelle ultime quattro partite e la notizia che il centrocampista Busellato, in prova la scorsa settimana, non sarà ingaggiato. Rossini è sereno ma consapevole che si dovrà lavorare moltissimo: «Ai ragazzi non posso dire niente perché hanno dato veramente tutto. Ma quello che avevano non è bastato. Per questo, a partire dalla prossima settimana, dovremo lavorare sull'aspetto tattico, su quello fisico e anche su quello mentale».
Insomma un atto di onestà che tradotto può significare che occorre ricominciare tutto da capo. «Ho visto una squadra accettabile nel primo tempo, sempre in tensione ma con tanta voglia di fare. Poi ci siamo scollati, siamo diventato lunghi e onestamente abbiamo concesso anche troppo. Il discorso che i ragazzi devono capire è che giocare a Piacenza non è cosa semplice. Le aspettative sono altissime. La società ha speso, i tifosi ti aiutano e giustamente pretendono. Ma occorre lavorare sulla mentalità. Non dobbiamo aver paura di giocare la palla. Non scotta. Se lo avessimo fatto anche all'inizio del secondo tempo non avremmo preso il rigore. D'Agostino lo voglio così dentro il campo e devo anche ringraziare Recino che è stato in campo fino alla fine nonostante un fastidio muscolare».
Certo che anche le numerose assenze hanno pesato molto: «Non voglio nessuna scusa o tanto meno alibi. Certo, quando ci saranno avremo più scelte».

Le pagelle

Moro 6,5 - rientra dopo il brutto infortunio di Milano. È sicuro e gioca anche con grande personalità.

Canale 5 - provoca in modo ingenuo il rigore del pareggio. Male in fase difensiva, male in quella offensiva.

Del Dotto 6 - c'era timore per l'assenza di Silva. Lui invece gioca una discreta partita con poca ansia da prestazione.

Baudouin 6,5 - bene. Cambia il modo di giocare uscendo spesso e volentieri dalla linea per pressare l'avversario. Oggi affidabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Rossini: «Dobbiamo lavorare su tattica, testa e preparazione». Le pagelle dei biancorossi
SportPiacenza è in caricamento