rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Procede tutto secondo i piani. Il punto

Un altro tassello va a riempire il mosaico della rosa biancorossa. Come già anticipato nei giorni scorsi, arriverà dal Perugia il giovane terzino destro Mattia Proietti (’97). Con il ragazzo si è ormai ai dettagli e si attende solo l'ufficialità...

Un altro tassello va a riempire il mosaico della rosa biancorossa. Come già anticipato nei giorni scorsi, arriverà dal Perugia il giovane terzino destro Mattia Proietti (’97). Con il ragazzo si è ormai ai dettagli e si attende solo l'ufficialità. Promettente prospetto della Primavera perugina, ha effettuato l'intera preparazione con la prima squadra guidata da Pierpaolo Bisoli. Piacenza per lui sarà la prima esperienza tra i "grandi". Ora all’appello mancano ancora un altro terzino under e il tanto atteso attaccante, per i quali però si dovrà attendere probabilmente la prossima settimana. Se tutto va secondo i piani di Cerri, comunque, Federico Testoni e Diogo Tavares saranno i prossimi a vestire di biancorosso.
Per quanto riguarda i giovani, questa settimana saranno in prova Alberto Tibolla, ex Chievo e Roma, centrocampista classe '96 e Riccardo Gieti, terzino ex Modena classe '96. Si punta sempre a Testoni del Bologna, mentre le piste che portano a Di Cecco e Bortot sembrano sfumare.
Giovedì 20 agosto, ore 18, ci sarà invece un’amichevole a Nibbiano, contro il Nibbiano dell’ex ds biancorosso Marzio Merli.

IL PUNTO - Il test di San Colombano è stato senza dubbio il più significativo di quelli svolti finora dalla truppa Franzini. Il dato che è emerso è una condizione fisica sulla quale bisogna ancora lavorare, ma il fatto non è certamente preoccupante nella prima metà di agosto, con nemmeno un mese di allenamenti nelle gambe.
D’altro canto i lati positivi non sono mancati. S’intravede già una qualità di palleggio e una fisicità che promettono un gran bene. Parlando di singoli, spiccano le prestazioni di Luca Franchi, centravanti d’area vero, Anthony Taugourdeau, Boccanera, Ruffini, Saber e Minasola. Mentre sono da rivedere il difensore Sentinelli e Minincleri, parsi un po’ più indietro degli altri con la condizione.
Tutto secondo i piani anche per il tecnico Arnaldo Franzini, che ha detto: «Siamo al 30 per cento della forma, ma intendiamo arrivare al top per l’inizio del campionato». E ci sta, anche perché mancano tre settimane all’inizio della serie D (6 settembre) e sarebbe preoccupante una squadra già al top a questo punto della stagione. Ci sono poi giocatori, come Sentinelli, ad esempio, che avendo una fisicità imponente entreranno in forma più avanti.

CAMALEONTICI - Il 4-3-3 sarà il tema tattico di questo Piacenza. Lo sarà perché è il modulo preferito da Franzini, ma anche perché tutta la rosa è stata allestita in funzione di questo modo di giocare. Non mancano però le possibilità di spaziare, avendo pedine come Porcino, Silva, Cazzamalli, Minincleri e Stefano Franchi che possono ricoprire più ruoli e svolgono la funzione di jolly. Questo è un dettaglio non disprezzabile, se si considera che probabilmente il girone nel quale verranno inseriti i biancorossi sarà a 20 squadre, con 38 giornate da disputare, e che la rosa sarà ben fornita ma non sterminata, quindi avere giocatori polivalenti è ideale.
Marcello Astorri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Procede tutto secondo i piani. Il punto

SportPiacenza è in caricamento