Giovedì, 29 Luglio 2021
Piacenza Calcio

Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Si salva Corbari che in un ruolo non suo cerca di tenere viva qualche speranza sfiorando il gol due volte. Bene chi entra nella ripresa ma il danno era già fatto. Centrocampo travolto dalle assenze e dal dinamismo della Giana

datei_s-6Libertazzi 5.5: pronti via e viene gettato in campo in una partita tra l’altro non facile vista la posta in palio, cioè punti salvezza. Sul secondo gol non può nulla, sul primo diamo merito a Pinto per la bellissima punizione ma lui legge male, molto male, l’effetto del pallone. E Pinto calciava da quasi trenta metri.

Renolfi 5.5: la Giana passa poco dalle sue parti quindi gli va anche bene in fase difensiva, davanti si vede però pochissimo e quando appoggia la manovra lo fa con scarsa qualità. Dal 20’ st Martimbianco: SV.

Battistini 5.5: poteva fare decisamente di più sul raddoppio di Perna, quando non riesce a chiudere su Pinto. A volte va in difficoltà con Perna, a volte lo tiene a bada. Dal 38’ st Losa: SV.

Bruzzone 5.5: giornataccia per il centrocampo e di riflesso i centrali di difesa sono i più colpiti anche se, nel complesso, la prova non è da buttare. Rimane però il capitano della squadra ed è lui a dover dare la sveglia in gare di questo tipo.

Simonetti 5: partita da dimenticare in fase difensiva, sul raddoppio c’è Pinto che gli scappa via da una rimessa. Più in generale soffre tremendamente tutte le volte che De Maria lo punta, l’avversario se ne accorge e cerca sempre la sua zona. Dal 1’ st Lamesta 6: non fa granché ma almeno quando entra diventa una spina nel fianco per i padroni di casa. Ci prova sempre, di questo dobbiamo dargliene merito.

Galazzi 5: nella pochezza del centrocampo di oggi non si vede praticamente mai, tanto che esce dopo 45’ evanescenti. Dal 1’ st Ballerini 6: entra quando il danno è fatto e riesce a dare comunque ordine a una buona ripresa.

Corbari 6.5: il migliore in campo. E’ vero che sul secondo gol si perde l’inserimento di Perna, però è altrettanto vero che è l’unico a provarci davvero sfiorando due volte il gol e mollando solamente al triplice fischio. A questo va aggiunta una partita in un ruolo, il centrale davanti alla difesa, che non sarebbe assolutamente il suo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

SportPiacenza è in caricamento