menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Fumata nera per Niccolò Romero

Nulla di fatto nell'incontro tra il presidente Marco Gatti e il ds Eugenio Olli. Il Feralpi Salò chiede una contropartita economica per liberare il giocatore. Esterno: anche il Prato non vuole lasciare Di Molfetta.

Fumata nera, al momento, tra Piacenza e Feralpi Salò sul passaggio dell’attaccante Niccolò Romero dalla formazione lombarda ai biancorossi. Oggi doveva essere il giorno decisivo per chiudere la trattativa - o mandarla in fumo - ma dal “pranzo di lavoro” tra il presidente Marco Gatti e il ds Eugenio Olli è uscito un nulla di fatto.
Il Feralpi Salò ha la necessità di cedere il giocatore che è scalato in terza posizione nelle gerarchie di squadra dopo l’arrivo di Ferretti, tuttavia il direttore sportivo Olli è stato irremovibile nella richiesta di una contropartita economica da incassare per liberare l’attaccante. Il Piacenza da questo lato non è intenzionato a pagare un conguaglio economico per un giocatore in scadenza di contratto a giugno. Dunque? Gli emiliani non hanno fretta e rimangono alla finestra; dopo aver incassato il «sì» di giocatore e procuratore sono fiduciosi che la situazione si sblocchi ma la palla, ora, passa nelle mani di Romero e del Feralpi Salò. In alternativa piace De Marchi del Carpi.

Nessuna novità sul fronte esterno: Di Molfetta ha espresso il suo gradimento per un possibile sbarco a Piacenza, tuttavia il Prato (è in prestito dal Milan) non vuole assolutamente privarsi di un giocatore giovane - e che permette di ottenere i contributi federali - che sta facendo benissimo.
Come detto il Piacenza non ha fretta di chiudere le due operazioni, il mercato è iniziato da pochi giorni e nelle prossime settimane si attendono sviluppi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento