rotate-mobile
Piacenza Calcio

Piacenza - Mercoledì c'è la Folgore Caratese. Si ferma anche Iob, ancora out Gerbaudo e Andreoli

Biancorossi in campo al Garilli (ore 18) per il turno infrasettimanale. Rossini: «Sabato abbiamo giocato due partite, di qualità nel primo tempo e di carattere nella ripresa. Continuiamo a non guardare la classifica». In difesa è pronto il giovane Napoletano a destra. Moro, stop di tre giornate

San Rocco Trasporti Banner

Un lanciatissimo Piacenza torna in campo mercoledì pomeriggio al Garilli (ore 18) contro quella Folgore Caratese che nel girone di andata si era presa il primo e prestigioso scalpo dei biancorossi. Di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia perché la squadra di Rossini col successo di sabato col Villa Valle si è portata a -2 dalla vetta, tornando prepotentemente in corsa per la promozione (7 vittorie e 3 pareggi col nuovo tecnico) e non ha alcuna intenzione di fermarsi nonostante le assenze pesanti: il portiere Moro è squalificato (ha rimediato tre giornate), a centrocampo non recuperano Andreoli e Gerbaudo, out anche Iob a destra.
Davanti ci sarà una Folgore Caratese che era partita con notevoli ambizioni, dopodiché pian piano è stata costretta ad abbassare il tiro, ma comunque ha in panchina uno degli allenatori più vincenti della Serie D, quel Carmine Parlato che nel 2014 era a un passo dalla panchina emiliana (poi la scelta andò sul ritorno di Monaco). Probabile che Rossini scelga di gestire le forze in alcuni reparti, quindi si candidano a una maglia da titolare Kernezo a destra e Recino in attacco, in porta andrà Maianti, il resto è da vedere perché l’assenza di Iob complica le combinazioni con gli under.
Baudouin c’è, ma come ha detto Rossini: «E’ quasi un mese che non gioca e si allena da poco». Tradotto: non sarà nello scacchiere di partenza. Probabile la partenza dal 1’ del giovane Juniores classe 2006, Antonio Napoletano già impiegato con la Castellanzese al posto di Iob.
Un dato statistico: la Folgore Caratese è l’unica formazione dell’intero campionato a non aver ancora vinto una partita in trasferta (dove ha anche la peggior difesa con 21 reti subite in 11 gare).

«Sabato col Villa Valle abbiamo ottenuto un risultato molto importante - ha detto Rossini - non solo per la vittoria, ma più che altro per la prestazione. Abbiamo giocato due partite: secondo me molto bene nel primo tempo dove abbiamo sbagliato alcune occasioni e concesso solo un paio di ripartenze, poi ovvio che ci sono anche gli avversari e loro sono stati bravi a capitalizzare l’occasione del pareggio. E’ anche normale che una formazione come la nostra, che prova sempre a proporre qualcosa, conceda un paio di azioni agli avversari. Nella ripresa, invece, la squadra ha giocato una gara di carattere, equilibrata, con gli attributi. E’ stato uno step in più nel nostro percorso di crescita. Sfortuna? Saremo senza Iob, Andreoli e Gerbaudo, ma non lo vedo come un problema perché chi si sta allenando lo fa bene e mi dà garanzie. Su questo aspetto sono sereno, peccato solo perché avremo meno scelte lungo la partita».
Rossini poi torna sull’espulsione di Moro (tre giornate). «Il ragazzo ha capito di aver sbagliato, sta facendo un percorso di crescita e un errore ci può stare, a patto che sia uno. Più in generale dobbiamo capire che ci stiamo giocando qualcosa di molto importante col Piacenza e ogni “sciocchezza” può costare molto cara. La Folgore Caratese? Squadra che ha ancora delle ambizioni, con un allenatore super preparato, loro stanno bene lo siamo anche noi»

Probabile formazione Piacenza (4-4-2) - Maianti; Napoletano, Silva, Somma, Artioli; Kernezo, Tourè, Corradi, Bassanini, D’Agostino, Recino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Mercoledì c'è la Folgore Caratese. Si ferma anche Iob, ancora out Gerbaudo e Andreoli

SportPiacenza è in caricamento