menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mattia Corradi

Mattia Corradi

Piacenza - Mattia Corradi: «Soluzione inevitabile, ma farò sempre il tifo per voi»

Il fantasista ha ufficialmente lasciato i biancorossi, andrà a Modena. Era l'ultimo top player di una rosa costruita per puntare al vertice e ora tutta svincolata. «Tutti conoscono la politica della società, questo addio era solo questione di tempo»

Mattia Corradi era un po’ come l’ultimo dei Moicani. L’ultimo rappresentante di un Piacenza faticosamente costruito nel corso degli anni (e tutto svincolato) che ha puntato a campionati di vertice. C’erano quasi riusciti un paio di stagioni fa, poi è arrivato il Covid, la dipartita della famiglia Gatti dalla società (sono rimasti come main sponsor) e il “progetto” che nelle idee avrebbe dovuto rivoluzionare il Piacenza nel prossimo triennio ma che, nella realtà, fa a pugni con una classifica decisamente deficiataria e bassissimi investimenti sul mercato.

Se n’è andato anche lui dopo che, detto in tutta franchezza, non era stato trattato benissimo in estate. Messo fuori in tutte le amichevole, ai margini della squadra fino alla chiusura del mercato e reintegrato perché non c’erano altre soluzioni. Il problema era il suo ingaggio, decisamente fuori dai parametri societari, che sono piuttosto bassi rispetto a prima. E’ rientrato un paio di mesi fa tra ottobre e novembre, ha segnato tre gol e sfornato due assist, portato in dote quattro punti in due partite (sui 16 totali) per poi essere rimesso ai margini del progetto perché il fine ultimo è sempre stato quello di cederlo.
«E’ stata davvero una bella avventura - ci spiega dopo aver firmato il contratto col Modena - e di Piacenza conserverò molti bei ricordi che sono sicuramente più di quelli brutti, per alcune situazioni. Senz’altro il rammarico più grande rimane la promozione in B sfumata due volte, peccato, l’avrebbe meritata la città, il pubblico, la squadra. Potevamo coronare il sogno di una città intera ma non ce l’abbiamo fatta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento