Piacenza Calcio

Piacenza - Match ball sprecato, con la Giana Erminio termina senza reti

I biancorossi gettano via almeno tre occasioni, nella ripresa l'espulsione di De Respinis complica la partita, i lombardi crescono nel finale e gli emiliani pensano a portare a casa un punto comunque prezioso che muove la classifica

Foto Trongone

Il Piacenza perde l’occasione per imboccare l’autostrada verso la salvezza ma, a conti fatti, va bene anche un punto perché l’espulsione di De Respinis nella ripresa ha seriamente rischiato di far uscire i biancorossi a mani vuote nello scontro diretto contro la Giana. Cambia poco in termini di classifica, i tre punti avrebbero aperto a giorni più sereni, il pareggio lascia in sostanza tutto invariato.
C’è rammarico perché il Piacenza in realtà le sue occasioni le ha avute, a differenza della Giana che di pericoli non ne ha creati nemmeno quando è rimasta in superiorità numeri. De Respinis dopo 180 secondi dal fischio d’inizio si divora un assist al bacio di Corbari, poi nella ripresa Cesarini e Lamesta hanno avuto due occasioni davvero belle, poi è arrivata l’espulsione del centravanti biancorosso che, di fatto, ha costretto la squadra di Scazzola a tirare i remi in barca, innalzare il muro della difesa (bene) e badare al punto. Domenica si va sul campo della Pro Patria per il terzo match in una settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Match ball sprecato, con la Giana Erminio termina senza reti

SportPiacenza è in caricamento