Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Marco Scianò: «Franzini ha la nostra fiducia, è l'uomo giusto per uscire da questo momento»

Il direttore generale: «Percepisco un pessimismo cosmico attorno alla società, sembriamo allo sfascio e ultimi in classifica. In estate probabilmente la proprietà si è lasciata andare in uno slancio di ambizioni ma è stato fatto in buona fede»

Marco Scianò, dg del Piacenza dal 2013

IMazda cx30 nuova-2l Piacenza ha chiuso una settimana da dimenticare sotto il profilo della prestazione e dei risultati, il pareggio striminzito di Fermo non ha fatto altro che mettere in luce le problematiche di una squadra andata in vacanza a Natale col serbatoio in netta ripresa - robusto pari con la Reggiana e convincenti vittorie contro Rimini e SudTirol - e ritrovata a gennaio con le ossa quasi a pezzi. A voler vedere il bicchiere mezzo pieno, in uno slancio di ottimismo, si potrebbe dire che i biancorossi cadono i piedi dopo le tre gare in sette giorni: davanti non allungano e dietro accorciano di poco. A conti fatti il Piacenza è sesto a braccetto con la FeralpiSalò, il Padova (quinto) è lì a 3 punti, il problema è che le inseguitrici hanno comunque ricucito e la zona playoff è chiusa dalla Triestina (decima) cinque punti sotto. Ora ci sono due gare abbordabili per reagire, Cesena (che ha esonerato Modesto) e Ravenna, tuttavia la domanda è: il Piacenza ha la serenità mentale, ancor prima che la forza fisica, per togliersi da questa pericolosa spirale? Febbraio si chiude con un altro turno infrasettimanale e due trasferte da brividi, Carpi e Vicenza, occorre raddrizzare la barra perché si rischia di uscire fuori strada. Intanto si è fermato Mattia Corradi, il giocatore (uscito domenica nel primo tempo) ha riportato una fortissima botta alla spalla, nelle prossime ore sono in programma le visite specialistiche per capire l’entità dell’infortunio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A intervenire è il direttore generale Marco Scianò, che spezza subito una lancia a favore del tecnico. «Arnaldo Franzini è una componente importante del progetto. E’ vero, siamo in un momento difficile, tuttavia non è la prima volta che affrontiamo un periodo complicato, c’è sempre stata una fase calante nelle ultime tre stagioni in Serie C e Franzini ha sempre trovato le soluzioni adatte per uscirne. Ci tengo a dire che il tecnico ha la massima fiducia di tutta la proprietà e della dirigenza, leggo e ascolto voci che gli addebitano qualunque tipo di problematica ma io dico che non può diventare il capro espiatorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Piacenza-Virtus Verona: 1-1, a Siani risponde Bridi

  • Il Piacenza chiude il precampionato con un pareggio contro la Virtus Verona. Cosa va e cosa non va

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Piacenza - I giovani Stucchi e Simonetti completano la rosa, ben avviata la trattativa con Battistini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento