menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A destra il presidente Marco Gatti con l'esterno Alessio Sestu

A destra il presidente Marco Gatti con l'esterno Alessio Sestu

Piacenza - Marco Gatti: «Squadra forte, ma il numero degli abbonati è tremendo. Mi aspetto un segnale»

Il presidente: «Ringrazio il nostro zoccolo duro di tifosi, quei mille che ci sono sempre stati, per il resto il dato degli abbonati è tremendo: mancano 15 giorni alla chiusura della campagna, invito tutta la città ad abbonarsi perché così non va bene».

La quota abbonati è un argomento che fa male al presidente Marco Gatti, indigeribile per il numero uno di via Gorra che, intervistato sull’ultimo acquisto, ha deviato quasi subito sul numero di tessere staccate che sono sotto le mille unità.

«Con Fedato abbiamo voluto fare un ultimo sforzo, per non lasciare nulla di intentato. Non potevamo rimanere così, c’era da ultimare la rosa dopo l’infortunio di Corazza, e sono convinto che la squadra allestita darà spettacolo e lotterà per il vertice. Tuttavia sono rammaricato».
Perché? «Ringrazio il nostro zoccolo duro di tifosi, quei mille che ci sono sempre stati, per il resto il dato degli abbonati è tremendo: mancano 15 giorni alla chiusura della campagna, invito tutta la città ad abbonarsi perché così non va bene. Esigo un segnale da parte della città, altrimenti ci teniamo i nostri mille e invito tutti gli altri, che si presentano solo per i derby, a non salire sul carro. E’ inconcepibile come ci siano piazze che staccano oltre 5mila abbonamenti in Serie C o addirittura in Serie D. Dopo l’acquisto di Fedato non ci sono più alibi, vediamo come risponderanno i piacentini nelle prossime due settimane, altrimenti faremo le dovute considerazioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento