Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Marco Gatti: «Ci crediamo nella promozione. Franzini? Mai avuto dubbi su di lui»

Il presidente parla e racconta le sue sensazioni nel mese decisivo. «L'Entella è davanti ma se noi le vinciamo tutte possiamo farcela. I playoff? Adesso non voglio nemmeno sentirli nominare»

Il presidente Marco Gatti con il tecnico Arnaldo Franzini

Non c’è il rischio di vivere gli eventuali playoff come una delusione mentre dovrebbe essere il contrario?
«Come ho già detto non posso rispondere a questa domanda. Non voglio nemmeno sentirli nominare i playoff, voglio vincere questo campionato perché abbiamo le carte in regola per farlo. Se facciamo 6 vittorie nelle ultime 6 gare siamo in B. Squadra e società ora sono concentrate solo su questo obiettivo e sono convinto che se giochiamo come contro l’Alessandria possiamo farcela».

Franzini ha detto una cosa molto bella sabato sera: «Piacenza sarà sempre la mia prima scelta». Non è rischioso sedersi al tavolo a giochi terminati?
«Sicuramente su Arnaldo Franzini non ho mai avuto alcun dubbio, con lui ho instaurato un rapporto che va ben oltre a quello normale tra tecnico e presidente, ormai lo considero un amico e c’è stima reciproca. Inoltre non scopriamo certamente oggi l’amore di Franzini per il Piacenza Calcio. In estate ha ricevuto un’offerta economicamente sontuosa dal Modena, poteva guadagnare più che qui, eppure non ci ha pensato un secondo e quando ci siamo visti ha subito rinnovato. Direi che è più che sufficiente per descrivere la persona. Perciò ripeto: non ho dubbi e siccome andremo in Serie B sarà ancora lui a guidare la squadra».

La frase «siamo più pronti per la B che per la C» detta la scorsa settimana in conferenza stampa da Pighi è ambigua e si presta a diverse interpretazioni: vuol dire che se non dovessimo andare in B allora ci sarebbe un ridimensionamento?
«Io sono concentrato al massimo su Arzachena e mi parlate del prossimo anno? Diciamo che a giugno 2019 si conclude un piano triennale, ben studiato, avviato nel 2016 e il suo approdo è la promozione in Serie B. Non centrare la promozione sarebbe una grande delusione. Quest’anno abbiamo fatto dei sacrifici enormi che difficilmente potremo ripetere il prossimo anno»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento