Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Manzo: «Così è troppo poco per poter impensierire gli avversari». Arriverà un altro attaccante

Il tecnico: «Purtroppo questo Piacenza dista tanto dal progetto di squadra che ho in testa». Battistini: «non so come mai, partiamo bene e poi ci adagiamo un pochino. Durante gli allenamenti dobbiamo assolutamente capire il motivo»

Foto Trongone

L’avvio di campionato è stato traumatico per il giovane Piacenza, battuto in casa da un Grosseto che sulla carta è una diretta concorrente nella lotta per non retrocedere. Non può, di certo, essere soddisfatto Vincenzo Manzo: “Purtroppo questo Piacenza dista tanto dal progetto di squadra che ho in testa”, spiega amareggiato l’allenatore biancorosso, “così è troppo poco per poter pensare di fare male a un avversario di questa categoria. La squadra mi è piaciuta solo a metà, è necessario avere più continuità nelle giocate, più qualità e personalità nelle scelte che contano. A tratti siamo stati bellini, ma non è sufficiente per fare risultato”.
Nell’undici titolare ci sono state diverse novità, da Battistini al centro della difesa al posto di Corbari alla scelta di un centrocampo di maggiore esperienza con Pedone al posto di Galazzi. In difesa a destra, invece, ha sorpreso la scelta di Simonetti, al posto di un terzini di ruolo: “Corbari è un adattato, è stato impiegato come centrale in attesa di Battistini che ci ha dato più peso fisico. In mezzo, invece, ho preferito avere un po’ di esperienza in più con Pedone, D’Iglio e Palma. A Galazzi va lasciato il tempo di crescere. Per la scelta di Simonetti, infine, ho voluto lui perché nelle giovanili della Roma, oltre a fare la mezzala, è stato impiegato anche da terzino. Quindi non è un adattato. Daniello nell’ultimo periodo non stava facendo benissimo e anche lui ha bisogno di tempo per il suo percorso di crescita”.
Manzo ha sempre detto nelle interviste di non chiedere giocatori alla società. Però a questo punto è chiaro che serve qualcosa al Piacenza, soprattutto in avanti dove la squadra crea ma non riesce a concretizzare: “Con la società parlo tutti i giorni”, continua Manzo, “abbiamo pensato di non fare scelte azzardate, di aspettare le battute finali del calciomercato per trovare il giocatore che fa per noi. Il Piacenza ha un suo progetto, delle idee, e sappiamo che manca un po’ di esperienza a livello offensivo. In ogni caso, l’attaccante arriverà quando la società lo riterrà opportuno e io sarò ben contento di inserirlo nel gruppo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento