Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza-Livorno si gioca (al momento) ma sul match c'è l'ombra del Covid. Domattina tamponi a tappeto

Dopo i quattro casi di positività nella rosa dei biancorossi la Lega non ha disposto il rinvio del match (mercoledì stadio Garilli ore 20.30) ma saranno decisivi i tamponi di mercoledì mattina alle 8. Se c'è un focolaio fuori controllo allora si andrà per il rinvio

Foto Trongone

Si rimane sospesi a un filo, nella speranza che la situazione non peggiori. Il Covid alla fine si è presentato anche alla porta del Piacenza che ha scoperto di avere quattro giocatori positivi in rosa dopo i risultati dei tamponi effettuati lunedì e alla vigilia della partita contro il Livorno. Proprio il match contro i toscani, in programma mercoledì al Garilli alle 20.30, al momento rimane regolarmente in calendario. I biancorossi si sottoporranno a una serie di tamponi alle 6 di domani mattina con i risultati che arriveranno nel primo pomeriggio, se non emergeranno delle criticità evidenti (ad esempio un focolaio fuori controllo) allora la partita si giocherà, altrimenti bisognerà prendere decisioni diverse e pensare al rinvio.

I FATTI
Il Piacenza ha svolto i tamponi previsti dal protocollo venerdì della scorsa settimana, gli esiti sono stati tutti negativi e la squadra è regolarmente partita per disputare la gara contro il Pontedera. Lunedì l’intera rosa si è sottoposta a un altro ciclo di tamponi i cui risultati sono arrivati nella mattinata di martedì e hanno evidenziato la presenza di quattro giocatori contagiati. E’ verosimile pensare che il virus si sia sviluppato tra venerdì e domenica, rimane il fatto che i quattro sono ora in quarantena.

SI GIOCA MA…
La partita contro il Livorno rimane fissata per le 20.30 ma anche qui aleggia un grosso punto di domanda. La motivazione del mancato rinvio - come accaduto per il Potenza che domenica non è andato a Palermo o per la chiacchierata Juventus-Napoli - risiedono nel fatto che il caso è diverso da quelli citati in precedenza, il Piacenza infatti è già sul territorio e non deve spostarsi, per questo motivo non è intervenuta l’Asl e quindi si rimane con il regolamento UEFA: se si hanno a disposizione 13 giocatori e almeno un portiere allora la partita si deve giocare. Il punto di domanda, però, rimane lo stesso. Se i risultati dei tamponi che si faranno nella mattinata di domani, i cui risultati si avranno nel primo pomeriggio, non evidenzieranno delle criticità allora si giocherà se, al contrario, la situazione dovesse peggiorare in modo preoccupante allora potrebbe intervenire la Lega di Serie C e stoppare la gara come successo tre giorni fa per Palermo-Potenza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Il Piacenza fa la conta per la sfida di mercoledì contro la Giana Erminio. Sono 14 gli indisponibili

Torna su
SportPiacenza è in caricamento