Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza, "Le Roi" è tornato. Taugourdeau: «Sono carico, basta una vittoria e tutto può cambiare»

Il regista francese: «Difficile dire cosa non abbia funzionato a Trapani, ci sono stati diversi fattori. Ho voluto fortemente tornare in biancorosso e non vedo l'ora di far rivedere ai tifosi le giocate dello scorso anno»

Anthony Taugourdeau

Si dice che Taugourdeau non abbia voluto sapere nulla sulle altre destinazioni, l’unica volontà era quella di tornare a Piacenza. E’ vero?
«Sì e c’è anche un ragionamento che va oltre all’attaccamento alla città, ai compagni e al fatto che qui ho vissuto due anni bellissimi. Passare da una squadra che punta alla vittoria del campionato al Piacenza, che lotta per un posto nei playoff, a molte persone attorno a me è sembrato un passo indietro e per certi versi li capisco. Se aspettavo potevo andare da altre parti o forse c’era anche una Serie B pronta ad avermi, ma ho voluto Piacenza perché voglio ritrovarmi: questa piazza mi apprezza, mi conosce e così sarà più facile. Comunque è vero, ho voluto solo Piacenza».

Il momento è simile a quello dello scorso anno, dicembre non è stato un buon mese sotto il profilo dei risultati.
«Ne parlavo giusto con i miei compagni poco fa. L’anno scorso tra dicembre e gennaio non siamo andati bene, anzi, siamo arrivati al derby in affanno di risultati. Poi c’è stata la vittoria contro la Cremonese e da lì abbiamo centrato sette successi consecutivi che ci hanno lanciato nei playoff».

Come ha trovato la squadra?
«Lo spogliatoio è bello carico e questo è un bene. Quando non trovi risultati è un attimo cadere nella spirale del timore, invece i ragazzi sono pronti a ripartire da sabato. Se vinci può cambiare tutto».

E’ pronto per scendere in campo subito?
«A livello fisico sto benissimo, mi sono sempre allenato e non ho alcun problema a giocare dall’inizio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Il Piacenza fa la conta per la sfida di mercoledì contro la Giana Erminio. Sono 14 gli indisponibili

Torna su
SportPiacenza è in caricamento