menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza - Le pagelle: attacco spuntato, centrocampo lento. Corbari e Cesarini migliori

Marchi commette un errore sul rigore che spiana il vantaggio alla Lucchese, in mediana troppo lenta la manovra di Suljic e Palma. Stucchi para il penalty a Bianchi ma non può nulla sul tapin

Suljic 5,5: si collega alla partita solo a corrente alternata e non riesce a piazzare mai un guizzo o una giocata interessante. Nel complesso, una prestazione un po’ monocorde.

Visconti 6: come Pedone, il suo inizio è molto promettente e va vicino al gol in almeno un paio di occasioni. Come il collega, però, esaurisce la benzina strada facendo. Dal 24’ st Galazzi 5,5: il suo ingresso in campo non lascia il segno.

Cesarini 6,5: sbaglia tante giocate, però alla fine anche al netto dei leziosismi (a volte eccessivi) in attacco è il più attivo e l’unico che dà l’impressione di poter piazzare una giocata decisiva. Nel finale, la sua serpentina in area è la miglior giocata della partita e avrebbe meritato il gol.

Gonzi 5: prestazione opaca e senza guizzi. Gli riesce di rado di saltare l’uomo, non produce quasi nessuna giocata degna dei suoi numeri. Insomma, una gara decisamente al di sotto degli standard ai quali ci aveva abituato.

All. Scazzola 5,5: il suo Piacenza si salva con il gol di Corbari, ma ha rischiato veramente di complicarsi la vita al cospetto di un avversario molto modesto. Alla fine, il punto consente di mantenere il distacco a 13 punti dalla penultima e non è male. Ma non si sa se è più giusto essere contenti di questo o rammaricarsi per il match ball sprecato. Questo mezzo passaggio a vuoto, comunque, non scalfisce il lavoro fin qui straordinario del tecnico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento