rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - La doppietta di Bassanini non basta, la Folgore Caratese rimonta da 2-0 a 2-2

I biancorossi gettano via l'occasione di salire da soli al secondo posto. Avanti di due reti nella ripresa con le due reti del giovane classe 2006, si addormentano improvvisamente e si fanno rimontare in meno di tre minuti. Il Caldiero Terme va a +4 sugli emiliani

San Rocco Trasporti Banner

C’era da vincere per una semplice questione di classifica e il Piacenza fa tutto benissimo fino a un certo punto, ma si divora la serata in una manciata di minuti, mancando l’aggancio al secondo posto e va a -4 dal Caldiero Terme (45) che è l’unica che vince nel turno infrasettimanale, perdono infatti Arconatese e Varesina, ma i biancorossi rimangono con loro a 41 punti
Insomma, un successo mancato che il Piace si costruisce in apertura di ripresa (primo tempo molto compassato) sbloccando la gara con la Folgore Caratese grazie a una perla di Bassanini: entra all’inizio della ripresa, dopo 30 secondi parte, se ne beve due e apre la partita come una mela. Passano nemmeno 20 minuti e ancora il giovane classe 2006, trainato in prima squadra da Rossini dopo soli due mesi di Juniores, mette dentro anche il raddoppio sull’assist di Zini con la deliziosa invenzione di D’Agostino. Sembra tutto facilissimo e invece i biancorossi si addormentano sul più bello: i neo entrati Santella e Baudouin pasticciano malamente in due occasioni, tra il 77’ e il 79’, Barranco di testa ed Esposito in area piccola firmano la rimonta, 2-2.
Occasione sprecata, domenica delicatissima trasferta in casa della Casatese, il Piacenza non può certamente vincerle tutte ma non può nemmeno sprecare gare del genere.

Leggi qui il film della partita azione dopo azione

Risultati e classifica dopo la 22a giornata, leggi qui

Rossini presenta qualche novità nella formazione di partenza: c’è Napoletano a destra al posto dell’infortunato Iob, soprattutto c’è Kernezo a sinistra nel centrocampo a quattro con Ndoye a destra e Bassanini che si accomoda in panchina. Davanti Recino vince il ballottaggio con Marquez per far da spalla a D’Agostino. Pronti via e dopo sessanta secondi Barranco gira a rete la prima verticalizzazione della Folgore Caratese, Maianti si fa trovare pronto e devia in corner. Il Piacenza non risponde immediatamente, ma col passare dei minuti alza il baricentro iniziando a schiacciare i lombardi (20’) nella propria metà campo. Gli emiliani non creano azioni particolarmente pericolose però cercano di gestire il ritmo - tenendolo basso - e rischiare poco, quasi a stanare l’avversario. C’è un fallo nettissimo e chiaro da espulsione in area su Recino a palla lontana, l’arbitro anche qui fa correre però rimane il fatto che il Piace va al piccolo trotto nei primi 45’.

Gli emiliani ripartono nella ripresa con Bassanini al posto di Ndoye e il Piace va avanti: azione deliziosa di Bassanini (ben servito da Recino) che dopo pochi secondi parte palla al piede, ne salta due per vie due centrali, entra in area e in diagonale infila Viscovo, 1-0. Poi è ancora Artioli - sull’azione avviata da Kernezo - a provarci da fuori area: fallo di mano e punizione che D’Agostino spara sulla barriera e poi Corradi va alto. Il Piace preme, Recino si divora (57’) il raddoppio sul delizioso assist di D’Ago: al 60’ entra Zini al posto di Kernezo e Rossini completa così il cambio delle corsie esterne che erano state il grosso problema nei primi 45’. Al 62’ D’Agostino inventa un lob in area, Zini controlla e serve nei cinque metri l’inserimento di Bassanini che firma il bis. Rossini si copre e dà respiro: fuori Tourè, dentro Santella a sinistra e Artioli che torna in mezzo insieme a Corradi, poi dentro anche Baudouin per Napoletano. Il Piace continua a premere ma si addormenta due volte e in 180 secondi la Folgore Caratese prima accorcia con l’inzuccata di Barranco e poi con il tapin sotto rete di Esposito, 2-2 nel giro di un amen. Santella e Baudouin in difficoltà in entrambe le situazioni e la partita inevitabilmente si complica. Entra Marquez per Recino nel finale, ma il doppio colpo stende il Piacenza che negli ultimi 10’ minuti non riesce a trovare lo spunto per il nuovo sorpasso.

Piacenza-Folgore Caratese 2-2
Primo tempo 0-0

Piacenza (4-4-2) - Maianti; Napoletano (27’ st Baudouin), Somma, Silva, Artioli; Ndoye (1’ st Bassanini), Corradi, Tourè (21’ st Santella), Kernezo (15’ st Zini); D’Agostino, Recino (34' st Marquez). A disposizione: Galletti, Del Dotto, Russo, Calegari. All.: Rossini.

Folgore Caratese: Viscovo, Marchi, Arpino, Floridia, Panatti (7’ st Esposito R), Scapuzzi (27’ st Kyeremateng), Caporali, Bright (25’ st Rosa), Cavallini, Balamontis, Barranco. A disposizione: Macchi, Nicolini, Vernocchi, Esposito N., Santambrogio. Silano. All.: Parlato.

Arbitro: Striamo di Salerno (assistenti Chianese di Napoli e D’Orazio di Teramo)

Reti: 1’ st e 18’ st Bassanini, 32’ st Barranco, 34’ st Esposito R.

Note - Spettatori: 1720 di cui 1249 abbonati. Ammoniti: D’Agostino, Arpino. Recuperi: 1’ pt, 5’ st

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - La doppietta di Bassanini non basta, la Folgore Caratese rimonta da 2-0 a 2-2

SportPiacenza è in caricamento