rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Piacenza Calcio

Piacenza - L'artista internazionale HelloMarte realizzerà il murale in memoria di Marco e Davide Reboli

In arte Marcello Rovida, è uno degli street artist più rinomati al mondo. Espone ovunque, comprese due biennali, ha dipinto l'ambasciata italiana in Senegal e spiega in una lunga lettera perché ha accettato la richiesta dei ragazzi della Curva.

Sarà HelloMarte (nickname di Marcello Rovida), uno degli street artist più famosi del panorama italiano, a realizzare il murale all’interno dello stadio Garilli - nel settore dei Distinti, tra i tornelli e le scale - e dedicato alla memoria dei fratelli Marco e Davide Reboli, due volti storici della curva piacentina scomparsi di recente, Marco nel 2019 e Davide lo scorso aprile.
Hello Marte è un artista di fama internazionale, tra i più riconosciuti e premiati, le sue sono vere e proprie opere che si possono ammirare in 43 paesi al Mondo, ha dipinto in Senegal la prima ambasciata italiana, ha oltre 120 partecipazioni a Festival Internazionali di graffiti-street art e ha esposto anche a due Biennali, a San Paolo e Dakar. Quindi un vero gioiello che abbellirà il nostro stadio, lo stesso HelloMarte si è offerto di realizzare il murale nello spazio chiesto dai ragazzi del Curva al Comune.

Un bel gesto che l’artista ha spiegato anche in lunga lettera che pubblichiamo integralmente:

“Mi chiamo Marcello Roveda, nome d’arte HelloMarte: sono un ragazzo che svolge l’attività di “graffitaro”come professione e sorrido di fronte alla malcelata incredulità di chi pensa che dipingere sui muri sia solo vandalismo. No, può essere anche arte, arte internazionale.

Dipingo graffiti dal 1996 e ad oggi ha dipinto in 44 stati. Ho partecipato a due Biennali, in Brasile e Africa Occidentale. Ho lavorato per l’Ambasciata Italiana in Senegal, organizzo workshop in tutto il mondo, ho tenuto una lezione alla Universidade Federal do Rio Grande do Sul, in Brasile. Le mie opere sono state esposte a Milano e Miami. La Epic Records, divisione della Sony Music di New York mi ha ingaggiato, mediante contratto, per il videoclip “Posted with demons” di Future, uno dei migliori artisti hip hop al mondo, mentre in Italia ho collaborato con musicisti del calibro di Gue Pequeno. Tra i brand che hanno chiesto la mia collaborazione per progetti artistici compaiono nomi come Google, Iliad, Pandora, Versace.

Penso di aver fatto un regalo a tutta la città e senza spese pubbliche: il Comune, infatti, ha concesso l’autorizzazione, poi gli ultras si sono autofinanziati per acquistare il materiale. Solo un rimborso spese perché non ho voluto alcun pagamento, ho offerto quest’opera a titolo gratuito. Sono il classico spirito libero, un po’ hippie se vogliamo, giramondo e lontano dalla mentalità del tifo organizzato o dall’universo ultras. Quindi, come nasce la volontà di regalare questa preziosa opera?

Avevo visto Davide solo in televisione e ricordo di essere rimasto colpito dalla sua personalità. Quando purtroppo è deceduto, i ragazzi della curva mi hanno contattato per eseguire questo lavoro e io ho accettato. Io non conoscevo gli ultras del Piacenza e devo dire di essere rimasto sorpreso una volta arrivato in mezzo a loro: ragazzi che esprimono un amore vero per la propria squadra, anche quando questa si trova in serie inferiori, senza farsi condizionare dalla categoria, dalle sconfitte e dalle delusioni. Inoltre, anche se io sono nato e ho vissuto a Milano, da luglio mi sono trasferito a Castelvetro: raggiungere il Piacentino è stata una scelta naturale, mio nonno era di queste parti e io ho sempre sentito un legame inscindibile con questo territorio. Il mio amore per Piacenza, la mia passione per il calcio, l’essermi trovato subito a mio agio con queste persone stupende, gli ultras, mi ha convinto a fare questo regalo alla città, alla squadra e ai tifosi.

Ho da sempre amici di destra e amici di sinistra, non mi importa. Non sono io a dover giudicare le persone, soprattutto quando non le conosco intimamente. Anzi, parlando in generale ammiro e apprezzo coloro che hanno il coraggio di esprimere le proprie idee pubblicamente, senza nascondersi. Per me questi ragazzi, come lo erano Davide e Marco, sono persone che amano il calcio e hanno dimostrato di avere una fede e una passione incredibile. Una passione contagiosa. Infatti non è corretto dire che lavoro gratis ho chiesto una sciarpa e una maglia del Piacenza, oltre alla possibilità di assistere a una partita insieme a loro!

Il murales sarà inaugurato nel corso di un evento ufficiale, durante il quale i tifosi raccoglieranno fondi che saranno devoluti in beneficenza. La data è ancora da definire e parteciperò volentieri anche io per tutte le persone che vorranno conoscermi anche di persona!”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - L'artista internazionale HelloMarte realizzerà il murale in memoria di Marco e Davide Reboli

SportPiacenza è in caricamento