menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra il dg biancorosso Marco Sciano, insieme al vicepresidente Roberto Pighi

A sinistra il dg biancorosso Marco Sciano, insieme al vicepresidente Roberto Pighi

Piacenza - Marco Scianò: «Dal Consiglio Federale ci aspettiamo chiarezza e decisioni ferme»

Il direttore generale dei biancorossi: «Dobbiamo conoscere quante promozioni dirette e il meccanismo di playoff, playout e uscire velocemente dal periodo più buio del calcio italiano. Fideiussioni? Chi non è in regola va estromesso»

A margine della presentazione dell’annullo postale del Piacenza Calcio per il Centenario intercettiamo il direttore generale biancorosso, Marco Scianò, con il quale abbiamo analizzato le aspettative verso il Consiglio Federale Figc in programma il 30 gennaio.
L’appuntamento è fondamentale perché mai come questa volta la Serie C appare un campionato totalmente falsato tra squadre che giocano da 7 mesi senza una valida fideuissione, problemi cronici nel pagamento degli emolumenti e ritardi ciclopici nei recuperi delle gare che, in pratica, tengono ancora aperto il girone di andata nonostante domenica si giochi la 3a di ritorno: ben 8 da cui abbiamo escluso quelle in sospeso del Pro Piacenza (contro Entella e Novara) che con tutta probabilità sarà radiato.
Questo significa che a febbraio si potrebbe completamente riscrivere la classifica del Girone A di Serie C: stando ai regolamenti, infatti, non essendo concluso formalmente il girone di andata tutti i risultati conseguiti contro le squadre radiate saranno annullati. E attenzione, perché a rischiare seriamente l’esclusione non c’è solo il Pro, anche Lucchese e Cuneo tremano per la vicenda fideiussione.
A tutto ciò va aggiunto il fatto che le società, alle porte di febbraio, non conoscono ancora: quante squadre saranno promosse direttamente in B, il meccanismo playoff, quello playout e c’è poi tutta la partita sulle retrocessioni che dovranno diminuire in base al numero delle società radiate o escluse.

Marco Scianò, cosa vi aspettate dal Consiglio Federale del 30 gennaio?
«Innanzitutto chiarezza. Sia per quanto riguarda le regole dei playoff, sia per il format della Serie B, se a 22 o 20, i ripescaggi, chiaramente tutte dinamiche che possono influenzare il futuro del campionato. Fino al 15 di marzo probabilmente non avremo una classifica veritiera perché non tutte le squadre avranno giocato lo stesso numero di gare».

E per le recenti vincente di alcune società, che in barba alle regole stanno giocando, cosa vi aspettate?
«In terza battuta andrà chiarita questa vicenda, cioè quella delle società che in modo illecito stanno giocando senza una fideiussione. Ci sono delle norme chiare a riguardo e la Figc è conscia, oggi, del fatto che sarà chiamata a prendere delle decisioni drastiche per salvare il salvabile sul fronte della regolarità e delle credibilità della Serie C».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento