menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Trongone

Foto Trongone

Piacenza - I pagelloni dell'andata. Paponi super, poi c'è Pergreffi. Bene Marotta, Sestu, Della Latta e Milesi

Hanno deluso i principali acquisti, Cacia, Giandonato e Cattaneo. Anche Nicco non ha ancora inciso. Tra i giovani bel voto per Del Favero, in crescita continua Zappella e Imperiale. La piacevole sorpresa è senza dubbio Borri

Mazda cx30 nuova-2Del Favero 6,5: tante belle parate, qualcuna decisiva per il risultato. Non si ricordano grossi errori, solo piccole sbavature. Nel complesso: è giovane ma ha già una grande personalità e tutti i mezzi per diventare un ottimo portiere.

Bertozzi 6,5: con lui in campo, il Piacenza ha quasi sempre vinto (su sei gare tra campionato e coppa, solo una sconfitta con la Juve U23). E non è un caso perché, specie nella gara di Cesena, le sue parate sono state determinanti per la sopravvivenza della squadra.

El Kaouakibi 5: arrivato con la nomea di giovane talento, tra i migliori di tutta la C, per ora non è ancora riuscito a dimostrarlo. Vero che le occasioni per giocare non sono state tantissime e l’infortunio di inizio anno lo ha condizionato, però quando è stato in campo non ha mai veramente convinto, facendosi ricordare solo per falli da rigore piuttosto ingenui.

Zappella 6,5: della batteria di giovani è quello che ha fatto vedere la crescita più netta. Quando si spinge in avanti è temibilissimo e dotato di un ottimo piede, tanto che ha già confezionato cinque assist. Un bottino niente male. C’è ancora da rivedere qualcosa in fase difensiva, ma anche su questo punto è migliorato molto rispetto a un inizio balbettante.

Imperiale 6: l’inizio è stato così così. Poi, come Zappella, è cresciuto molto e il suo contributo è diventato notevole soprattutto per quantità. Ha all’attivo pure il suo primo gol nei professionisti e per la seconda parte del campionato può fare il salto di qualità.

Nannini 5,5: si è visto solo a sprazzi e non solo per colpa sua. All’inizio era sembrato il più acerbo, soprattutto per i compiti difensivi. Le ultime partite, però, lo hanno visto ben figurare, soprattutto a Bolzano dove ha segnato anche il suo primo gol tra i pro.

Pergreffi 7,5: da quando è arrivato al Piacenza ha sempre giocato bene. Quest’anno però, con la fascia di capitano al braccio, ha fatto anche di più. Cinque gol in campionato, uno in coppa. Sembra lo score di un attaccante e invece è quello di un difensore centrale unico nel suo genere, capace di essere forte in marcatura, ma anche letale in mischia e sulle palle inattive. Un esempio per tutti per attaccamento alla maglia.

Milesi 7: si ferma poco più sotto dell’inarrivabile compagno di reparto. Ma questo non toglie comunque nulla al suo primo scorcio di stagione molto positivo. Un paio di sbavature a parte, si è rivelato un difensore elegante e solitamente molto concentrato. Affidabilissimo.

Borri 6,5: lui merita una sufficienza generosa perché ha saputo aspettare il suo turno. All’inizio non godeva di grande fiducia, ma ha saputo costruirsela e adesso rientra pienamente nei radar del mister che comincia a schierarlo più spesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento