Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Vietato abbassare la guardia»

Archiviate le due vittorie consecutive, che hanno permesso al Piacenza di rimanere agganciato al treno di vetta, ci si tuffa immediatamente nella prossima trasferta in casa della Grumellese (Bergamo) di domenica pomeriggio. Una partita ricca di...

Arnaldo Franzini-55
Archiviate le due vittorie consecutive, che hanno permesso al Piacenza di rimanere agganciato al treno di vetta, ci si tuffa immediatamente nella prossima trasferta in casa della Grumellese (Bergamo) di domenica pomeriggio. Una partita ricca di insidie, come tutte quelle bergamasche del resto, in particolare perché i locali dopo tre giornate sono ancora inchiodati in fondo alla classifica a quota zero punti e quindi hanno bisogno di un risultato positivo come l'ossigeno. In casa Piacenza ha recuperato Stefano Franchi mentre Minincleri rimarrà fermo ai box. Buoni spunti arrivano infine da Di Cecco: nel suo caso sarà decisiva la rifinitura di sabato mattina.
«Non dobbiamo farci ingannare dalla classifica della Grumellese - spiega Arnaldo Franzini - perché sono una squadra che nelle ultime due partite ha perso subendo gol a tempo scaduto e nella prima giornata ha messo in crisi il Fiorenzuola. Con un po' di fortuna in più sarebbero in una situazione diversa; dunque è assolutamente vietato prendere sottogamba l'impegno e su questo sono stato chiarissimo con i giocatori. Troveremo una formazione chiusa, disposta a concedere poco e in questi giorni abbiamo cercato alcune nuove soluzioni tattiche; già mercoledì infatti abbiamo disputato un buon primo tempo sbloccando la partita nella prima mezzora. E' un aspetto importante perché altrimenti rischia di succedere come a Ciserano, cioè costruiamo molto ma se non segniamo e lo subiamo poi dobbiamo spendere il doppio delle energie per recuperare».
Capitolo formazione, difficilmente Franzini si discosterà da quella vista finora ma qualche ballottaggio c'è: in difesa Sentinelli è in vantaggio su Ruffini, a centrocampo si giocano un posto Porcino e Cazzamalli, davanti più Marzeglia di Luca Franchi.
«E' dura tenere fuori certi giocatori - chiude Franzini - ma questa è anche la nostra forza. Ruffini mercoledì ha giocato una partita eccezionale mentre Cazzamalli è un dispiacere tenerlo fuori ma è un piacere vederlo entrare: cambia sempre il volto delle partite. A questo ritmo e con le partite di Coppa ci sarà comunque bisogno di tutti, per Minincleri invece ci vuole pazienza e tempo perché la l'infrazione al costato gli provoca dolore».

Probabile formazione Piacenza (4-3-3): Boccanera ('96); Di Cecco ('96), Sentinelli, Silva, Battistotti; Porcino, Taugourdeau, Saber; Matteassi, Marzeglia, Stefano Franchi. Ballottaggi: Sentinelli-Ruffini 60%-40%, Porcino-Cazzamalli 50%-50%, Marzeglia-Luca Franchi 70%-30%. Squalificati: nessuno. Indisponibili: per Minincleri sarà decisiva la rifinitura di sabato mattina.

Leggi l'analisi della Grumellese

Leggi qui il programma della quarta giornata e la classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento