Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza - Franzini: «Se ne esce solo lavorando, prima sulla testa e poi sul campo».

L'ex Viali all'esordio sulla panchina del Cesena. «Sono contento che nell’intervallo ci siamo capiti bene, la squadra ha pareggiato subito e onestamente nella ripresa abbiamo giocato in una sola parte di campo»

Foto Trongone

Mazda cx30 nuova-2Nella serata della grande sfuriata dei dirigenti, l’analisi della partita passa un po’ in secondo piano. Ma, al termine della gara, il tecnico Arnaldo Franzini prova comunque a fare una diagnosi della prestazione del Piacenza, a digiuno di vittorie da ormai cinque gare: “In questo momento siamo una squadra fragile a livello psicologico”, spiega, “accusiamo molto l’episodio: dopo il gol, nel primo tempo, avevamo preso noi il pallino del gioco ed eravamo tornati nello spogliatoio con buone sensazioni. Nella ripresa, invece, una volta incassato il pareggio, pur rischiando poco, abbiamo fatto fatica a fare tutto. C’è stata troppa approssimazione e così si è sbagliato tanto e creato poco”.

Eppure il tecnico aveva schierato una squadra più offensiva, con due punte vere in avanti e due esterni offensivi: “Volevo cercare di dare un segnale alla squadra schierando in campo tutte le armi offensive di cui disponevamo. Volevamo partire giocando dal basso, come proviamo sempre a fare del resto, ma soprattutto nel secondo tempo non sempre ci è riuscito”. Ora la strategia per uscirne è solo una: “Bisogna solo lavorare, per prima sulla testa e poi sul campo per trovare la gamba giusta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Davide Mazzini, portiere arrivato a gennaio per sostituire Del Favero, appare dispiaciuto peri il nuovo pareggio: “È stata una partita difficile, in cui siamo partiti così così. Dopo il rigore abbiamo fatto una buona frazione di gioco, nella ripresa, però, l’aver preso gol subito è stata una mazzata e poi non siamo riusciti a reagire, facendo qualcosa in più per portare la partita dalla nostra parte. Cosa c’è che non va? L’unica cosa che posso dire è che il gruppo è unito, dobbiamo solo lavorare di più perché evidentemente non basta quello che facciamo in allenamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Il Piacenza chiude il precampionato con un pareggio contro la Virtus Verona. Cosa va e cosa non va

  • Piacenza-Virtus Verona: 1-1, a Siani risponde Bridi

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Ufficiale: si separano le strade di Andrea Gardini e della Gas Sales Bluenergy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento