menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza della squadra sotto al settore dei tifosi biancorossi, circa 150 di mercoledì sera a Vercelli

L'esultanza della squadra sotto al settore dei tifosi biancorossi, circa 150 di mercoledì sera a Vercelli

Piacenza - Franzini: «Primo tempo? Colpa mia, ma ci serva da lezione». Pagelle: Romero da sballo

Il tecnico: «Mi assumo le colpe ma non ho rimpianti sulle scelte fatte, ci serva da lezione. Nei primi 45' ci siamo squagliati e non avevo mai avuto segnali di questo tipo». La riscossa arriva dalla panchina con Sylla, Romero, Marotta, Della Latta e Di Molfetta

L’umore di Arnaldo Franzini appare (perché di sensazione si tratta) un misto tra felicità per l’impresa di rimontare tre gol - «sinceramente non mi era mai capitato in carriera» - e amarezza per il primo tempo - «difficile dire cosa sia successo, ci siamo squagliati troppo facilmente», resta di fatto che il tecnico incassa i tre punti e avvisa: «Ci serva da lezione».
Mister, riavvolgiamo il nastro: cos’è successo nei primi 45’? «E’ difficile dare subito una risposta - spiega - perché siamo partiti bene, eravamo padroni del campo dando segnali di solidità dopodiché, improvvisamente, dopo il primo gol ci siamo squagliati troppo facilmente. Durante le partite estive non avevo mai avuto segnali di questo tipo e forse la sconfitta ci sarebbe servita da lezione, probabilmente abbiamo sottovalutato la gara o comunque l’abbiamo sbagliata sul piano mentale, la conseguenza sono state tre reti nonostante fossimo noi ad avere avuto le occasioni in avvio». Eccessivo il cambio di sei giocatori rispetto a domenica? «Potrebbe essere una lettura ma, ripeto, segnali di questo tipo non ne avevo mai avuti. In ogni caso mi prendo io la responsabilità dei primi 45’ ma non ho rimpianti per le scelte fatte».
L’altro lato della medaglia è fatto di sorrisi, di mentalità, di coraggio e forza. «Sicuramente prendiamo anche questa come una lezione, se giochiamo in un certo modo non accade quello che è successo nel primo tempo. Il piglio della ripresa ha dimostrato di che cosa sia capace questa squadra, è stata una dimostrazione di forza e del fatto che dalla panchina può arrivare la svolta».

Le pagelle

Fumagalli 6.5: portentoso nel primo tempo sulla conclusione di Rolando. Incolpevole sui gol, anche su quelle di Messias che lo scavalca grazie a un rimbalzo “matto” del pallone appena prima di calciare. Nel finale salva ancora su Messias e grazie a quella parata, tutta di posizione e di lettura, il Piacenza può infilare il 3-4 e prendersi i tre punti.

Troiani 5.5: disastroso nel primo tempo, soffre Messias come un matto, cresce nella ripresa con tutta la squadra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento